Moviola: l’assistente Di Salvo protagonista


Partita ricca di episodi all’Ezio Scida con due gol annullati per fuorigioco da Di Salvo, un rigore e quattro ammoniti.

-di Federica Trerè-

Fabrizio Pasqua

Fabrizio Pasqua

La partita è iniziata da poco più di un quarto d’ora, siamo in area del Bologna, Coppola respinge un colpo di testa di De Giorgio, interviene Dezi e segna. L’esultanza del Crotone dura pochi secondi perché l’assistente Di Salvo alza la bandierina e Pasqua annulla la rete per fuorigioco. Le riprese televisive però non fugano i dubbi sull’offside perché Masina sembra tenere in gioco Dezi.
Non è giornata per Di Salvo che segnala un altro fuorigioco inesistente al 17′ del secondo tempo, fermando una ripartenza pericolosa di Cacia. Nessun dubbio invece sul gol annullato al 40′ della ripresa sempre allo stesso Cacia che si trova chiaramente in posizione irregolare.
Al 27′ del secondo tempo Pasqua accorda un calcio di rigore al Crotone per fallo di mano di Oikonomou che, scivolando, intercetta il pallone con il braccio sinistro su cross di Modesto. I dubbi sulla volontarietà o meno del fallo permangono ma il direttore di gara non è biasimabile per la sua scelta data la dinamica dell’episodio.

La partita si conclude con un bilancio sfavorevole per i rossoblu in termini di cartellini: tre gialli contro uno solo per il Crotone. Nel Bologna vengono ammoniti Matuzalem al 10′ del primo tempo per una brutta entrata su Terragrossa, Cacia e Casarini nella ripresa per falli su Balasa e Maiello, rispettivamente. E’ proprio Maiello che cadendo a terra al limite dell’area del Bologna in seguito a un contrasto di gioco regolare tra lui e Matuzalem viene ammonito da Pasqua per simulazione. Pur non essendoci fallo, il contatto c’era quindi la sanzione risulta troppo severa.

Voto: 5,5 (Di Salvo 4)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *