Moviola: Lazio dura nel finale


La sfida tra Lazio e Bologna si è incattivita nel finale con i biancocelesti autori di due falli piuttosto duri. Non perfetta la direzione di gara di Rocchi

L'arbitro Rocchi di Firenze (ph. Serie A)

L’arbitro Rocchi di Firenze (ph. Serie A)

Nel primo tempo, complice l’assenza dal campo del Bologna per lunghi tratti, la sfida dell’Olimpico si presenta priva di spunti dal punto di vista disciplinare anche se prima dell’intervallo la terna arbitrale guidata da Rocchi si rende protagonista di un paio di decisioni dubbie. Al 36′ Kishna viene fermato per una sospetta posizione di fuorigioco su un contropiede potenzialmente letale ed anche il replay non convince della bontà della scelta arbitrale mentre pochi istanti dopo Basta interviene con le maniere forti su Masina ma Rocchi decide di non intervenire con una sanzione. Al 50′ è invece il giovane terzino rossoblù a compiere un intervento deciso ma impunito su Biglia che deve lasciare il campo per infortunio. La prima ammonizione della sfida arriva al 53′ e viene comminata a Matteo Brighi per un fallo da dietro sul biancoceleste Lulic che non sembra però così pericoloso da meritare il cartellino giallo. Decisamente più gravi sono infatti i due interventi che costano il provvedimento disciplinare a due giocatori della Lazio nei minuti finali: prima Milinkovic apre il gomito in faccia a Rossettini (68′) con una violenza degna anche dell’espulsione, poi Radu interviene con decisione su Destro da dietro (90′).

Voto: 5,5

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *