Moviola Modena-Bologna: tanti episodi


Il tanto atteso derby emiliano, in cui a vincere è stata solo la noia, è risultato invece molto vivace dal punto di vista arbitrale

– di Federica Trerè –

Fabrizio Pasqua

Fabrizio Pasqua

Pasqua non convince e non guadagna la sufficienza. Episodio molto dubbio al 38′ del primo tempo: Maietta in area del Bologna sta saltando per colpire di testa un pallone su cross di Nizzetto, Ferrari, che si trova a pochi passi, devia la sfera che intercetta il braccio del difensore felsineo. La vicinanza dei due giocatori e il movimento del braccio di Maietta nel compiere il gesto atletico fanno pensare che Pasqua abbia valutato correttamente non accordando calcio di rigore al Modena per fallo di mano.

Netto invece il rigore per il Bologna al 13′ del secondo tempo per fallo di Zoboli su Cacia che si trova da solo davanti alla porta. Tuttavia Pasqua non accorda rigore e neanche la sanzione disciplinare che ne sarebbe derivata: ammonizione per aver interrotto un’importante azione di gioco.

Anche col Modena il Bologna rimpingua la sua collezione di cartellini. Dopo il primo quarto d’ora viene espulso Troianiello, che si trova in panchina, per proteste (evidentemente molto accese) nei confronti dell’arbitro. Seguono le ammonizioni di Maietta, Oikonomou e Laribi nel primo tempo e quella di Abero nel secondo. Il difensore greco Oikonomou era diffidato e salterà la partita di lunedì con il Trapani. Un unico cartellino invece per il Modena: Schiavone nel primo tempo per fallo su Ceccarelli.

Completamente ignorata dall’arbitro la posizione dell’allenatore del Modena Novellino, che si trova spesso fuori dall’area tecnica.
Voto: 5
Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *