Moviola: rigore generoso a favore del Catania


A un primo tempo privo di episodi dal punto di vista arbitrale seguono 5 cartellini e un calcio di rigore (generoso) nel secondo tempo

-di Federica Trerè-

L'arbitro Pairetto, figlio d'arte

L’arbitro Pairetto, figlio d’arte

Ieri al Massimino abbiamo visto due partite diverse. Nel primo tempo il Bologna domina, Zuculini segna dopo appena 4 minuti e la vittoria degli emiliani sembra scontata. Inizia la ripresa e arriva anche il secondo gol del Bologna con Acquafresca ma improvvisamente il Catania ritrova grinta e personalità e comincia la sua rimonta con il gol di Çani al 14’. Da allora i siciliani saranno i protagonisti assoluti della partita. Anche se il pareggio potrebbe sembrare il risultato più giusto di questo Catania-Bologna, bisogna segnalare che nella loro rimonta i siciliani vengono aiutati anche da Pairetto che sul’1-2 accorda un dubbio calcio di rigore per un presunto fallo di Maietta ai danni di Calaiò.
I cartellini sono tutti nel secondo  tempo: Çani (Cat.) viene ammonito dopo il gol per aver cercato di velocizzare la ripresa del gioco prendendo il pallone dalla rete ai danni di Coppola, mentre Matuzalem (Bol.), Maietta (Bol.), Almiron (Cat.) e Rinaudo (Cat.) sono sanzionati col giallo per falli di gioco.

Voto: 5

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *