Moviola: Russo timido coi cartellini


Russo valuta correttamente gli episodi più importanti ma talvolta non ravvede alcuni falli e non convince la sua gestione dei cartellini

– di Federica Trerè –
Carmine Russo della sezione di Nola

Carmine Russo della sezione di Nola

Al 27′ del primo tempo Matos cade in area di rigore dopo un uno contro uno con Maietta. L’arbitro non fischia nulla e in effetti l’impressione è che il giocatore sia caduto da solo e il contatto con Maietta non sia stato di tipo falloso, tanto che Matos si rialza subito e nessun giocatore dell’Udinese protesta.

L’unico ammonito al Dacia Arena è Gastaldello che al 28′ della ripresa salta col gomito largo e colpisce Zapata. Manca l’ammonizione a Mbaye che al 21′ del secondo tempo sgambetta in netto ritardo Armero. Russo tira fuori il giallo dalla tasca poi ci ripensa e non ammonisce il giocatore rossoblu. Anche Rizzo viene graziato dopo pochi minuti per un fallo sull’uomo a palla lontana.

Corretto annullare il gol di Di Natale per fuorigioco al 46′ della ripresa.

Recupero un po’ lungo.

Voto: 6–

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *