Moviola: controverso episodio da rigore nel secondo tempo


Dopo un primo tempo privo di emozioni, nella ripresa abbiamo un episodio da rigore che avrebbe potuto sovvertire le sorti della partita

– di Federica Trerè –

Daniele Chiffi di Padova

Daniele Chiffi di Padova

Empoli-Bologna viene affidata al giovane arbitro di CAN B Daniele Chiffi della sezione di Padova, alla sua quinta presenza in Serie A.

Il primo tempo non restituisce grandi emozioni né dal punto di vista delle azioni di gioco né dal punto di vista arbitrale: una decina di falli, la maggior parte commessi dal Bologna, e nessun cartellino.

Nella ripresa, al 20’, abbiamo invece un gol annullato all’Empoli per offside. Saponara, lanciato a rete, viene a contatto con Masina in area di rigore e cade. Croce, in posizione di fuorigioco, recupera la palla toccata da Saponara e segna. In un primo momento il direttore di gara indica il centrocampo, concedendo il gol, poi, su segnalazione dell’assistente, lo annulla, accordando un calcio di punizione indiretto. È chiaro che l’arbitro non ha ritenuto che ci fosse fallo su Saponara, altrimenti, a prescindere dalla posizione di offside di Croce, avrebbe dovuto fischiare e interrompere l’azione (ed eventuali futuri scenari di fuorigioco). Nell’ipotesi in cui l’arbitro avesse ritenuto di concedere il vantaggio, sarebbe dovuto tornare sulla decisione decretando il calcio di rigore nel momento in cui l’azione non si concretizzava nel gol. Il fallo di Masina su Saponara, tuttavia, sembra piuttosto evidente.

La partita si chiude con due ammonizioni: Oikonomou al 42′ 2T per una trattenuta prolungata su Maccarone e Masina al 49′ 2T sempre per una trattenuta su Maccarone. Vengono graziati Cosic per un fallo su Floccari al 28′ 2T e Krafth per un fallo di mano al 43′ 2T.

Voto: 5,5

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *