Napoli, 0-2 meraviglia! Callejon e Insigne piegano il Nizza. Balotelli-Sneijder, addio Champions


Il riassunto della gara di ritorno di qualificazione di Champions tra Nizza e Napoli: i partenopei vincono ancora 2-0 dopo una gara perfetta

– di Tiziano De Santis –

Callejon in gol a Nizza fa esplodere Napoli (ph. Getty Images)

Chi afferma che “il calcio d’agosto non è vero calcio” sbaglia e non di poco…Lo sa bene il Napoli di Maurizio Sarri, chiamato a difendere una qualificazione alla prossima Champions per molti già in cassaforte, alla luce del 2-0 sbattuto in faccia al Nizza di Lucien Favre soli sette giorni fa nella bolgia di un San Paolo tutto esaurito. La gara di ritorno si gioca all’Allianz Riviera, tana degli Aiglons, i quali affidano le proprie speranze al ritorno in campo di Mario Balotelli e Wesley Sneijder, di certo i pericoli numero uno per la difesa azzurra, capitanata a sua volta da Kalidou Koulibaly e al completo dei propri titolarissimi. “Rispetto ma non paura” è lo slogan dei padroni di casa alla vigilia di un match sulla carta (e non solo) tutto a favore dei partenopei, capaci di imporre un timbro di dominio tecnico-tattico sin dai minuti iniziali del primo tempo, grazie ad un fraseggio che spesso e volentieri fa girare a vuoto gli avversari, quasi sempre imprigionati dietro la linea del centrocampo. La spinta dei supporter rossoneri è, infatti, inversamente proporzionale a quella di Balotelli e co., intimoriti da un Napoli bello da vedere e altrettanto pericoloso ogni qual volta si affacci davanti all’estremo difensore rivale: gli esempi lampanti sono la conclusione di Mertens al 13′ ben letta e respinta in corner da Cardinale e la nitida occasione da gol creata da Callejon, il cui sinistro in diagonale, sul finire della prima frazione di gioco, si spegne in un nulla di fatto, di poco a lato della porta avversaria. Al duplice fischio di Skomina le squadre tornano negli spogliatoi sul risultato di parità, quasi un ossimoro rispetto alla deludente prova degli Aquilotti. Non è un caso, infatti, che dopo appena 3 minuti dall’avvio della ripresa Callejon sblocchi il match a favore dei suoi finalizzando di prima intenzione il preciso assist di Hamsik, ben imbeccato sulla corsa da Insigne e impeccabile nel servire il numero 7 spagnolo con un gran rasoterra a tagliare l’area rivale. Lo 0-1 in favore degli uomini di Sarri sembra abbattere definitivamente il Nizza, che non solo non riesce a reagire ma è costretto anche a subire il raddoppio all’89’, quando Insigne capitalizza il triangolo in corsa con Ghoulam grazie a un pregevole destro chirurgico che si insacca alla sinistra del portiere rossonero, impotente dinanzi al definitivo 0-4 azzurro. A condire l’opaca prova dei padroni di casa sono i fischi assordanti indirizzati a Mario Balotelli dal pubblico francese al momento della sostituzione dell’attaccante dopo 77 minuti di mera “inesistenza” in campo; la traversa colpita da Lees-Melou sul finire del match non è altro che la ciliegina su una torta andata decisamente storta a tutti in quel di Nizza. Al triplice fischio finale di Skomina, l’Allianz Rivier si tinge ufficialmente d’azzurro: il Napoli vince e convince, conquistando la fase a gironi di Champions in attesa del prossimo sorteggio di Nyon.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *