Napoli e Fiorentina in semifinale di Europa League


Qualificazione storica di entrambe le italiane alle semifinali di Europa League: il Napoli elimina il Wolfsburg e la FIorentina batte la Dinamo Kiev. Oggi rischio derby ai sorteggi

– di Marco Vigarani –

Callejon festeggia il gol del vantaggio sul Wolfsburg (ph. Zimbio)

Callejon festeggia il gol del vantaggio sul Wolfsburg (ph. Zimbio)

Napoli e Fiorentina scrivono una nuova pagina per il calcio italiano con la speranza di essere assistite dal sorteggio nella giornata odierna. La gioia per la  qualificazione di entrambe le formazioni italiane alle semifinali di Europa League infatti potrebbe infatti essere subito smorzata qualora l’urna di Nyon costringesse le due squadre ad un derby che avrebbe nell’eventuale finale il suo scenario più suggestivo. A prescindere da quella che sarà la sorte, resta comunque una doppia impresa storica che entrerà negl annali dei rispettivi club. Le altre due formazioni ad aver passato il turno sono invece il Siviglia, campione in carica, e gli ucraini del Dnipro, vera rivelazione della competizione.

Il Napoli non raggiungeva una semifinale di un trofeo continentale da ben 26 anni ed allora nel 1989 giocava in maglia azzurra un certo Maradona. La squadra di Benitez ha sofferto più del previsto però per aver ragione di un Wolfsburg abbattuto 4-1 in Germania e messo sotto addirittura di altre due reti al San Paolo. I tedeschi però ieri avevano dimostrato già nel primo tempo, pur concluso senza reti, di avere molta più energia fisica e mentale creando numerose occasioni prima che Callejon e Mertens rendessero la strada del Napoli ancor più in discesa. Prima di festeggiare la qualficazione però i partenopei hanno dovuto subire la rimonta rabbiosa del Wolfsburg fino al 2-2 e tremare in più di un’occasione per un vantaggio ospite che non è mai arrivato e che comunque non sarebbe servito.

Un bel gol di Vargas ha chiuso la gara tra Fiorentina e Dinamo Kiev (ph. Zimbio)

Un bel gol di Vargas ha chiuso la gara tra Fiorentina e Dinamo Kiev (ph. Zimbio)

La Fiorentina invece torna tra le prime quattro squadre di Europa League dopo sette anni d’assenza e lo fa con una vittoria netta per 2-0 al termine di una gara dominata. La Dinamo Kiev non è praticamente mai esistita subendo completamente le iniziative viola fino all’espulsione di Lens che ha lasciato gli ucraini allo sbando in inferiorità numerica. Con Joaquin ad inventare calcio, gli uomini di Montella sono passati in vantaggio grazie ad una rete fortunosa di Gomez prima dell’intervallo per poi legittimare ulteriormente la vittoria nella ripresa. Il palo di Salah e le altre occasioni viola hanno trovato il meritato completamento nel raddoppio in chiusura di gara con una splendida realizzazione di Vargas al termine di una discesa imprendibile sulla fascia.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *