Napoli e Juventus continuano a duellare in vetta. L’Inter piega il Bologna ed è terza


Continua il botta e risposta in vetta alla classifica fra Juventus e Napoli. L’Inter piega il Bologna ed è terza. Tiene il passo la Roma, che rimonta in casa contro il Benevento

– di Calogero Destro –

Festeggia il Napoli per la vittoria in rimonta contro la Lazio (ph. Zimbio)

Continua il botta e risposta in vetta alla classifica. Se la Juve era infatti riuscita, nell’anticipo del venerdì, a sbancare un Franchi infuocato grazie alle reti di Bernardeschi e Higuain; il Napoli di Maurizio Sarri aveva saputo rispondere col perentorio 4-1 alla Lazio, concretizzatosi in rimonta dopo l’iniziale vantaggio biancoceleste firmato di De Vrij al 3′. Due vittorie arrivate sapendo anche soffrire, per poi colpire nel momento giusto e indirizzare la partita nei binari voluti. Forse ha proprio ragione Allegri, quando afferma che la vincitrice dello scudetto si conoscerà soltanto a Maggio.

Intanto, approfittando della debacle della Lazio al San Paolo, l’Inter si erge a terza forza del campionato (48 punti). Il 2-1 contro il Bologna è soffertissimo, con i felsinei, in 10 dal 67′, che sfiorano il pareggio con Palacio (già a segno nella prima frazione ) all’85’. Ma El Trenza non riesce a riacciuffare i nerazzurri, che si godono il gol vittoria di un ottimo Karamoh, che potrebbe essere l’arma in più di Spalletti in questa seconda parte di stagione. Risponde presente la Roma, che all’Olimpico, dopo essere andata sotto contro il fanalino di coda Benevento (7′ Guilherme) travolge i sanniti per 5-2 (in grande spolvero Under, autore di una doppietta). Capitolini che scavalcano i cugini laziali al quarto posto in classifica.  Continua la risalita del Torino, che piega l’Udinese fra le mura amiche

Andrea Belotti, tornato al gol dopo un digiuno lungo sei partite. (ph. Zimbio)

con un gol per tempo e va a 36 punti. Mazzarri, ancoraimbattuto da quando siede sulla panchina dei granata, può sorridere anche per il ritorno al gol di Belotti dopo un lungo digiuno. Due punti più su c’è il Milan, che dopo il 4-0 inflitto a domicilio alla Spal torna a vedere l’Europa. Mentre frena l’Atalanta in casa del Crotone (Mandragora, Palomino). Al sesto posto c’è dunque la Sampdoria, che al Ferraris riesce ad avere la meglio del Verona solo nella ripresa (50′ Barreto, 85′ Quagliarella). In zona salvezza balzo notevole del Genoa, corsaro a Verona contro il Chievo grazie a un altro gol allo scadere di Laxalt, che dopo il graffio dell’Olimpico firma la seconda vittoria esterna in fila del Grifone. Clivensi in crisi profondissima, e a +5 sul terzultimo posto, rossoblù che invece si issano a quota 27 punti.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *