Napoli perfetto, Lazio avanti, Fiorentina tradita da Roncaglia


Nella notte di Europa League il Napoli conquista la quinta vittoria sul Bruges e si qualifica come la Lazio che batte 3-1 il Dnipro. La Fiorentina si fa rimontare 2-2 dal Basilea dopo l’espulsione di Roncaglia

– di Marco Vigarani –

Basta un gol di Chiriches al Napoli per vincere e passare il turno (ph. Il Mattino)

Basta un gol di Chiriches al Napoli per vincere e passare il turno (ph. Il Mattino)

Dopo il sapore agrodolce della Champions League, l’Italia ha assaggiato un boccone decisamente migliore dalla seconda competizione continentale visto che ben due delle tre squadre tricolori sono già matematicamente certe dell’accesso alla fase successiva. Merita innanzitutto un applauso il Napoli di Sarri che si aggiudica la quinta vittoria in altrettante gare grazie al gol del difensore Chiriches, sufficiente per avere ragione del Bruges al termine di una gara complessa ma assolutamente meritata in cui i partenopei hanno anche sprecato diverse occasioni per raddoppiare. In vista dell’imminente sfida all’Inter, il successo è un bel viatico per Hamsik e compagni anche se il tecnico ci scherza su dicendo: “Mancano 25 gare quindi non posso proprio pensare che la prossima gara sia decisiva per lo Scudetto. È poco più di una partita importante“. Vince e si qualifica come prima nel girone anche la Lazio in seguito al successo per 3-1 sull’ex finalista Dnipro: gara facilitata dalla rete immediata di Candreva ma poi legittimata nella ripresa con la bella reazione al pareggio e le reti di Parolo e Djordjevic. Per oltre un’ora anche la Fiorentina è stata qualificata ai sedicesimi di Europa League grazie alla doppietta del talentino Bernardeschi che stava regalando una gioia a Paulo Sousa proprio al cospetto del suo Basilea. Il lavoro svolto viene però vanificato dalla gomitata folle di Roncaglia ad Embolo che porta ad un’inevitabile espulsione e, in inferiorità numerica nel finale, a subire il pareggio degli svizzeri che con questo 2-2 prendono la strada per la qualificazione.

Espulsione scellerata di Roncaglia della Fiorentina (ph. Gazzetta dello Sport)

Espulsione scellerata di Roncaglia della Fiorentina (ph. Gazzetta dello Sport)

Oltre all’Italia, ci sono anche altre due Nazioni che possono festeggiare la qualificazione matematica di due squadre ai sedicesimi della seconda competizione continentale: si tratta di Inghilterra e Spagna. Nel primo caso ci hanno pensato le vittorie di Tottenham (trascinato dal mattatore Kane giunto al nono gol nelle ultime sei partite disputate) e Liverpool mentre nel secondo sono Athletic Bilbao e Villarreal le protagoniste della gioia iberica con i gialli in particolare abili nel bloccare la galoppata fino a questo momento trionfale del Rapid Vienna. Grossa delusione per il Monaco teoricamente pronto a festeggiare l’accesso ai sedicesimi ma poi travolto in casa dall’Anderlecht che ha scavalcato in classifica proprio i transalpini scippando loro virtualmente la qualificazione. Anche per il Borussia Dortmund è arrivata una squalifica decisamente inconsueta contro il Krasnodar ma i gialloneri al massimo possono rischiare di qualificarsi al secondo posto nel girone. Vittorie importanti infine anche per Schalke, Marsiglia e Ajax particolarmente meritevole per avere mandato in gol il diciottenne Cerny nella delicata trasferta in casa del Celtic. Al momento sono quindici le formazioni giù certe di continuare la loro corsa in Europa League e restano disponibili altri nove posti in attesa delle otto squadre retrocesse dalla Champions che andranno a completare il tabellone dei sedicesimi di finale.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *