Nasce la UEFA Nations League: 4 posti disponibili per Euro 2020


Al via il prossimo settembre una nuova competizione per Nazionali: ecco come funzionerà la UEFA Nations League tra premi, promozioni e retrocessioni

– di Marco Vigarani –

La conferma definitiva è arrivata da poche ore ma il via ufficiale è fissato per il 6 settembre 2018: nasce la UEFA Nations League. Si tratta di una competizione tutta nuova che coinvolgerà le 55 Nazionali del Vecchio Continente in un vero e proprio campionato interno diviso in quattro divisioni con un sistema di promozioni e retrocessioni oltre ovviamente al premio per la vincitrice. Ogni vincitrice del proprio raggruppamento però avrà soprattutto una corsia preferenziale verso Euro 2020 a prescindere dal proprio piazzamento nei gironi di qualificazione tradizionali: quattro posti saranno riservati per le selezioni migliori delle leghe del nuovo torneo.

Fra un anno calcio d’inizio per la UEFA Nations League

Cerchiamo però di capire meglio tempi e regolamento della UEFA Nations League. La suddivisione avverrà in accordo con il ranking continentale in data 11 ottobre 2017, ogni raggruppamento verrà ulteriormente diviso in quattro gironi da sorteggiare a Losanna il 24 gennaio 2018. Le vincenti di questi sottogruppi si qualificheranno poi per le Final Four che avranno luogo a giugno 2019 in una sede unica con due semifinali, una finale per il terzo posto ed una finalissima che assegnerà trofeo e posti per l’Europeo dell’estate successiva. Chiaramente, qualora vincessero formazioni che avessero già staccato il pass, il diritto di accesso alla competizione scalerebbe alla prima Nazionale non qualificata attraverso il classico sistema che però prenderà il via a marzo 2019. In attesa di scoprire la definizione ufficiale dei gironi, scopriamo come potrebbero essere composti oggi:

LEGA A (squadre suddivise in quattro gruppi da tre)
Germania, Francia, Portogallo, Belgio, Spagna, Inghilterra, Svizzera, Italia, Croazia, Polonia, Islanda, Bosnia ed Erzegovina

LEGA B (squadre suddivise in quattro gruppi da tre)
Repubblica d’Irlanda, Russia, Austria, Svezia, Slovacchia, Galles, Ucraina, Olanda, Irlanda del Nord, Repubblica Ceca, Turchia, Ungheria

LEGA C (squadre divise in un gruppo da tre e tre gruppi da quattro)
Grecia, Romania, Slovenia, Israele, Serbia, Danimarca, Bulgaria, Albania, Scozia, Montenegro, Norvegia, Lituania, Azebaigian, Cipro, Armenia

LEGA D (squadre suddivise in quattro gruppi da quattro)
Estonia, Finlandia, Bielorussia, Georgia, Isole Faroe, Lettonia, ERJ Macedonia, Kazakistan, Moldavia, Lussemburgo, Liechtenstein, Kosovo, Malta, Andorra, San Marino, Gibilterra

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *