Nazionali rossoblu: Krafth in gol, impreciso Oikonomou


Gran gol di Krafth con l’Under 21 svedese contro la Georgia mentre Oikonomou regala il gol vittoria all’Australia. Panchina per Mbaye

– di Marco Vigarani –

Bel gol per Emil Krafth con la Svezia Under 21 (ph. hd.se)

Bel gol per Emil Krafth con la Svezia Under 21 (ph. hd.se)

All’ultima partita della sua stagione, anche il giovane terzino rossoblù Emil Krafth si è finalmente tolto una bella soddisfazione. L’annata 2015/16 è stata molto difficile per lui soprattutto sul piano fisico visto che l’infortunio alla schiena rimediato nella primavera scorsa ne ha compromesso severamente l’impiego. Sono stati infatti appena 146 i minuti giocati nell’arco della sua prima esperienza italiana con una sola gara da titolare nella trasferta conclusiva contro il Chievo. Convocato e non impiegato dalla Svezia nell’ultimo test prima di Euro 2016, Krafth si è però successivamente aggregato alla selezione Under 21 per partecipare alla gara contro la Georgia valida per la qualificazione all’Europeo di categoria. Impiegato titolare dal ct Ericsson, il biondo esterno del Bologna ha realizzato il gol del secondo vantaggio con un pregevole tiro dal limite dell’area che si è infilato sotto la traversa beffando il portiere avversario, non perfetto nel posizionamento. La gara si è conclusa poi sul 3-2 per la Svezia.

Maglia da titolare anche per il collega Marios Oikonomou che ha giocato ieri pomeriggio la prima di due amichevoli contro l’Australia. Il centrale rossoblù ha confermato di essere uno dei talenti in rampa di lancio della sua selezione meritando ancora una volta la fiducia del ct Skibbe. Purtroppo però Oikonomou non è stato impeccabile in occasione dell’unico gol della gara che ha consentito ai padroni di casa di aggiudicarsi la vittoria: è proprio lui infatti a lasciare troppo spazio al marcatore Leckie che così ha preso la mira e fulminato il portiere ellenico con un tiro dal limite dell’area. In campo insieme al nostro difensore anche l’ex rossoblù Lazaros Christodoulopoulos mentre invece Vangelis Moras è rimasto in panchina.

Solo panchina invece per il terzino rossoblù Ibrahima Mbaye in occasione della trasferta vittoriosa per 2-0 del Senegal in Burundi. Con questo successo i ragazzi del ct Cissè hanno conquistato la qualificazione matematica alla prossima Coppa d’Africa che si svolgerà in Gabon a partire dal 21 gennaio 2017, competizione per la quale nei giorni scorsi si era già qualificata anche l’Algeria di Taider.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *