NBA: deadline vicina. Boston-Horford ni, Love in bilico?


Mentre si avvicina la deadline del 18 Febbraio le franchigie sono in fermento per mettere a segno gli ultimi colpi prima del decisivo finale di stagione

di Calogero Destro

Al Horford, Centro/Ala grande degli Hawks, potrebbe finire ai Celtics (ph.www.nbapassion.com)

Al Horford, Centro/Ala grande degli Hawks, potrebbe finire ai Celtics (ph.www.nbapassion.com)

Dopo essere ritornati (abbastanza inaspettatamente) protagonisti sul parquet, i Boston Celtics adesso vogliono rilanciarsi anche sul mercato: secondo le ultime indiscrezioni -puntualmente smentite da Danny Ainge– agli ordini di coach Brad Stevens potrebbero arrivare Al Horford (in scadenza con gli Hawks che non vorrebbero rinnovarlo ai circa 20 mln previsti) e Jeff Teague (su cui però ci sono diverse franchigie, tra cui si registra un forte interesse dei Pacers). Ma i tifosi dei Celtics sono perplessi e si chiedono se sia la miglior soluzione riempire un ottimo spazio salariale con un giocatore ormai trentenne o, come uscito in questi giorni, con un contratto importante per quella che, al momento, sarebbe a tutti gli effetti una seconda scelta: Danilo Gallinari.  La soluzione più logica sarebbe quella di mantenere intatto il roster o comunque imbastire delle trattative che non modifichino la sostanziale ossatura della squadra ( si è parlato, ad esempio, di Muhammad dei T-wolfes) per puntare in estate ad una superstar (Howard, Wade e Drummond potrebbero liberarsi nei prossimi mesi) che permetta di competere seriamente per la vittoria della prossima Eastern Conference. Ma quando c’è di mezzo Ainge, si sa, bisogna stare allerta fino all’ultimo secondo.

Cleveland Cavs: Love sempre in Bilico? Tentativo per Korver- Dopo la cacciata dal regno di coach Blatt, a Cleveland i cambiamenti potrebbero non essere terminati: si cercano dei giocatori in grado di arricchire la qualità del roster e il nome di Kyle Korver (che potrebbe essere ceduto con discreta facilità se Atlanta decidesse di rifondare)  si adatta perfettamente al sistema di Lebron e compagnia. Dopo aver mollato la presa per Tyreke Evans (che dovrà operarsi a breve e sarà out per il resto della stagione) e aver mostrato un timido interesse per Asik (le cui cifre contrattuali comunque farebbero propendere per un esito negativo della trattativa) adesso ci si chiede se prima della deadline potrebbero concretizzarsi le voci su un possibile addio di Kevin Love. I suoi rapporti con l’ambiente ( e quando a Cleveland si parla di ambiente ci si riferisce quasi esclusivamente a James!) com’è risaputo, non  sono certo idilliaci e nonostante le acque su una sua possibile partenza sembrano essersi momentaneamente calmate, mettere la parola fine al potenziale trasferimento dell’Ala ex Minnesota  in questa finestra di mercato sembra ancora prematuro.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *