Nella lista dei 25 possibilità di tre nuove caselle. Prima però le cessioni


Le nuove regole imposte dalla Federazione costringono il Bologna a cedere prima di poter acquistare nuovi giocatori. Agosto mese decisivo

-di Luca Nigro-

Lorenzo Crisetig(ph. Resto del Carlino)

Lorenzo Crisetig (ph. Resto del Carlino)

Gli arrivi di Di Francesco, Boldor, Verdi, Krejci e Nagy certamente gioveranno alla causa ma non bastano. Il Bologna nell’ultimo mese di mercato, ha bisogno di ulteriori innesti per poter cominciare la nuova stagione senza nessun handicap. Saputo, nel summit tenutosi a Montreal nei giorni scorsi con Fenucci e Bigon, è stato chiaro: d’ora in poi si compra solo quando si riuscirà a vendere. Per ogni operazione in uscita dunque, una probabile in entrata. Diawara sarà la prima operazione, quella sicuramente più importante. Ma il mercato del Bologna, come del resto quello di molte altre squadre, non si baserà solamente su una mera questione economica.  Dando un’occhiata alle nuove regole imposte dalla Federazione, la lista dei 25 deve avere dei criteri ben precisi a cui ci si deve rigorosamente attenere. Ad oggi, la rosa del Bologna sarebbe completa. Ecco perché serviranno delle uscite per poter fare mercato in entrata. Su 25 giocatori over 21, quattro devono essere di formazione italiana. A questi, si aggiunge un numero illimitato di under 21. I rossoblu sui calciatori di formazione italiana non hanno problemi. In più hanno al momento due over 21, Masina e Ferrari, provenienti dal vivaio. Dunque dal vivaio sono due i posti che restano vuoti e le caselle per gli over sono 21 in totale. Guardano la rosa attuale, quelli più o meno sicuri di una riconferma sarebbero in 18: Mirante, Da Costa, Krafth, Maietta, Mbaye, Gastaldello, Rossettini, Oikonomou, Brienza, Taider, Pulgar, Rizzo, Di Francesco, Krejci, Verdi, Floccari, Mounier e Destro. Donsah, Sarr, Nagy, Boldor e Tabacchi essendo under 21 non incidono sulla lista. Quindi, a conti fatti, rimarrebbero tre posti a disposizione (ulteriori under 21, vedi Sadiq, non occuperebbero caselle).

Buona la prestazione di Ibrahima Mbaye (ph. Schicchi)

Ibrahima Mbaye in azione (ph. Schicchi)

Non considerando gli esuberi (Acquafresca e Ceccarelli) che il Bologna si potrebbe ritrovare come spade di Damocle dopo il 31 Agosto, i tre probabili partenti potrebbero essere Morleo, Cherubin e Crisetig. Se per i primi due il capitolo cessione potrebbe essere più semplice, per Crisetig il ragionamento è più complesso. Il ragazzo attualmente è al secondo anno di prestito e il riscatto obbligatorio è previsto tra un anno. La possibilità di una cessione in questa sessione di mercato passa esclusivamente dal riscatto immediato. Solo in questo modo il giocatore potrebbe lasciare Bologna, altrimenti sarà costretto a rimanere. Ma non è detto che sia lui uno degli indiziati a partire. Rossettini è cercato dal Genoa mentre sulle tracce di Mbaye c’è il Napoli. Entrambi, essendo inseriti nei 18 “sicuri”, liberebbero una casella. Bigon dunque in questi ultimi 36 giorni di mercato, dovrà lavorare assiduamente per poter mettere a disposizione di Donadoni una rosa completa e con ogni tassello al proprio posto.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *