Nella notte del draft Belinelli passa agli Hornets


Marco Belinelli è stato ceduto dai Sacramento Kings agli Charlotte Hornets in cambio della scelta 22 al draft e va a lavorare per Michael Jordan

– di Marco Vigarani –

Belinelli Kings (ph. NBA)

Belinelli è stato ceduto dai Kings agli Charlotte Hornets (ph. NBA)

Marco Belinelli in questi giorni è a Bologna con la Nazionale per preparare al meglio il Preolimpico ma nella notte ha scoperto che il suo futuro non sarà più a Sacramento. Nelle ore precedenti al frenetico draft NBA che ogni anno consente alle squadre di inserire in organico nuovi talenti provenienti da tutto il mondo, i Kings hanno deciso di scambiare il suo cartellino con la scelta numero 22 mandando quindi il ragazzo di San Giovanni in Persiceto a Charlotte. Si tratta di un’operazione abbastanza sorprendente visto che la franchigia californiana aveva fatto firmare lo scorso anno all’allora free agent Belinelli un contratto triennale ripagato con una discreta stagione da 10.2 punti di media con il 30.6% da tre punti. I Kings però sono in fase di completa ristrutturazione e hanno preferito puntare sulla novità lasciando allo stesso tempo libero spazio nel proprio salary cap con un risparmio complessivo di quasi 13 milioni di dollari nei prossimi due anni. Per Belinelli si tratta invece di un parziale ritorno visto che il 30enne bolognese aveva già indossato lo stemma degli Hornets quando però la franchigia era a New Orleans: la guardia raggiunge così il settimo cambio di divisa in nove anni di NBA. Anche Charlotte al momento pare non avere linee guida particolarmente definite nella formazione del roster ed i tifosi stanno chiedendo a gran voce al leggendario Michael Jordan, proprietario del club, di trattenere almeno il playmaker Jeremy Lin il cui contratto va in scadenza insieme a quelli di altri quattro compagni. Proprio l’inimitabile MJ ha comunicato il buon esito dell’operazione direttamente a Belinelli nella notte con una telefonata anche se l’ufficialità non potrà arrivare prima del 1 luglio.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *