Nessuno decisivo come Laribi in Serie B


Karim Laribi è la chiave di volta del campionato di Serie B con 7 gol che hanno fruttato al Bologna 12 punti: nessuno ha fatto meglio di lui

– di Marco Vigarani –

Karim Laribi decisivo ieri a Crotone (ph. Zimbio)

Laribi ha portato 12 punti alla classifica del Bologna (ph. Zimbio)

Giovinco è emigrato anticipatamente in Canada, Saponara è tornato alle origini a Empoli, Ilicic resta in panchina a Firenze e intanto Bologna si gode Karim Laribi. L’uomo che forse più di ogni altro nella rosa rossoblù ha sentito sulle sue spalle il peso del calciomercato invernale ha confermato una volta di più sabato scorso di essere la chiave per il successo dei felsinei. Dopo settimane di caccia al trequartista, sono arrivati centrocampisti e punte ma nessuno che possa ricoprire come ruolo naturale quello in cui il ragazzo milanese di origini tunisine si è calato partita dopo partita. L’applicazione tattica ha reso Laribi il perno del gioco di mister Lopez che ha dovuto abbandonare l’idea del tridente per inventarsi un trequartista tra i ragazzi a disposizione. Il numero 21 rossoblù interpreta il compito pur non avendo l’estro puro del fantasista o la perfezione tecnica del giocoliere: commette errori di misura, sbaglia qualche stop, non vede sempre il movimento dei compagni. Eppure se non fosse per lui il Bologna vegeterebbe a centro classifica ben lontano dai sogni di promozione cullando al massimo speranze di playoff.

I 7 gol di Laribi infatti hanno un peso specifico fondamentale nella stagione rossoblù avendo permesso di conquistare (calcolando solo il risultato finale) ben 12 punti con una media impressionante di 1,71. Il dato è ancora più significativo se si pensa che nessuno tra i calciatori di Serie B che hanno segnato quanto o più di lui ha saputo fare meglio del ragazzo in prestito dal Sassuolo. Neanche il fenomenale Mbakogu trascinatore del Carpi che con i suoi 13 gol (comprensivi di 4 rigori) ha garantito 19 punti agli emiliani: bottino decisamente cospicuo ma media di 1,46 quindi inferiore a quella di Laribi. I catanesi Calaiò e Maniero, attuali capocannonieri della Serie B, hanno segnato il doppio rispetto al trequartista rossoblù ma le loro medie rapportate ai punti si fermano al massimo allo 0,64 dell’ex genoano. L’unico calciatore che può essere veramente paragonabile a Laribi è il giovane talento Avenatti della Ternana che con le sue 8 realizzazioni ha portato in dote agli umbri 13 punti con una media di 1,63. Tra i rossoblù invece si colloca al secondo posto in questa speciale graduatoria Daniele Cacia con 5 punti su 8 gol mentre paradossalmente delude l’apporto dato dal neoarrivato Matteo Mancosu alla stagione del Trapani visto che le sue 10 reti hanno garantito appena 3 punti ai siciliani.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *