Noia Inghilterra, Croazia dominante, show Belgio


Ecco gli esiti delle amichevoli internazionali di ieri: dagli sbadigli in Irlanda-Inghilterra allo spettacolo di Francia-Belgio passando per il dominio della Croazia che attende l’Italia

– di Marco Vigarani –

Splendido gol di tacco per l'interista Kovacic in Croazia-Gibilterra (ph. Goal.com)

Splendido gol di tacco per l’interista Kovacic in Croazia-Gibilterra (ph. Goal.com)

Conclusi ormai tutti i maggiori campionati europei, stanno tornando in campo le Nazionali tra amichevoli e gare di qualificazione ad Euro 2016 per gli ultimi dieci giorni di impegni ufficiali prima della pausa estiva in attesa della nuova stagione. Ieri in particolare si sono svolti ben cinque test che nella maggior parte dei casi hanno regalato emozioni e gol agli spettatori: l’unica eccezione è stata il derby tra Irlanda ed Inghilterra che si è chiuso non solo senza reti ma praticamente anche senza tiri in porta ma fortunatamente anche senza i temuti incidenti sugli spalti tra le opposte tifoserie. In totale antitesi si trova invece la spettacolare sfida tra Francia e Belgio che si è conclusa 3-4 in favore dei giovani Diavoli Rossi che hanno messo alle corde i transalpini già nel primo tempo con una doppietta di Fellaini prima che il romanista Nainggolan e Hazard rendessero inutili le realizzazioni Valbuena, Fekir e Payet.

Segnali sicuramente preoccupanti per l’Italia di Conte sono arrivati invece da Croazia-Gibilterra che, nonostante il livello modesto dell’avversario, ha mostrato ancora una volta lo stato di salute fisica e mentale della compagine allenata da Kovac. All’interno del 4-0 finale hanno trovato gloria anche l’interista Kovacic con un fantastico pallonetto di tacco che ha aperto le marcature ma anche il temibile centravanti Kramaric. Restando nella penisola balcanica va riportato anche il 4-1 con cui la Serbia ha liquidato quell’Azerbaigian che in ottobre aveva causato più di un problema all’Italia: in questo caso da notare la doppietta per Ivanovic del Chelsea ma anche il gol del romanista Ljajic. Infine c’è stata gloria anche per Fabio Capello e la sua Russia che ha avuto la meglio sulla Bielorussia per 4-2. In ambito extraeuropeo invece successi per Brasile (2-0 sul Messico, gol di Coutinho), Argentina (5-0 sulla Bolivia con tripletta di Aguero) e Uruguay (5-1 sul Guatemala con doppietta di Cavani).

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *