Non solo Destro per l’attacco del Bologna


La lunga trattativa per Destro non ha distolto il Bologna da altri obiettivi per il reparto offensivo. Hernandez e Borriello su tutti

– di Marco Vigarani –

Pessima prestazione per Mattia Destro, un fantasma in campo

Mattia Destro non ha ancora accettato il Bologna  (ph. Zimbio)

Non è ancora arrivato il giorno dell’annuncio di Destro in rossoblù dal momento che il ragazzo chiede più di 1,5 milioni per tre anni facendo leva anche su presunti interessamenti di Norwich e Leverkusen che però non sembrano in realtà avere reale fondamento, ma alla fine la punta dovrebbe essere in qualche modo accontentata tra bonus legati al rendimento e possibile inserimento di una clausola rescissoria. Mattia Destro sembra pertanto destinato ad essere la stella del nuovo Bologna ma non potrà in alcun modo essere l’uomo della provvidenza in grado di trascinare la squalifica verso la salvezza soltanto con le sue forze. Ecco perché, parallelamente alla trattativa con la Roma (definita per il prestito oneroso con obbligo di riscatto a 10 milioni) e con gli agenti del giallorosso, il ds rossoblù Corvino ha percorso anche altre strade.

Hernandez ha già lavorato con Rossi al Palermo (ph. Zimbio)

Abel Hernandez vuole lasciare l’Hull City (ph. Zimbio)

In totale accordo con mister Rossi, la prima porta all’uruguaiano Abel Hernandez che il Torino ha trattato per settimane lasciando la presa proprio negli ultimi giorni contestualmente al ritorno di fiamma del Bologna. L’Hull City non vorrebbe concedere sconti o dilazioni di pagamento ma si sta anche rendendo conto della necessità di scendere a compromessi con un calciatore attualmente fuori rosa, forte di un ingaggio pesantissimo per un club di seconda divisione e fortemente motivato ad accettare soltanto proposte provenienti dalla Serie A. La volontà del ragazzo è dimostrata dalla disponibilità mostrata dall’agente ad un taglio dell’ingaggio fino 1,3 milioni a stagione ma per chiudere l’affare bisogna convincere il club inglese a concedere un prestito con diritto o obbligo di riscatto e la missione appare ogni giorno meno impossibile.

Borriello è il nome nuovo per l'attacco del Bologna (ph. Zimbio)

Marco Borriello sta aspettando il Bologna (ph. Zimbio)

Resta poi in standby anche Marco Borriello, ansioso di mettersi a disposizione di Delio Rossi decurtandosi l’ingaggio fino a 200mila euro più bonus ma non considerato attualmente una priorità rispetto alle trattative principali. Ricordata la rinuncia di Corvino alla possibilità di portare a Bologna il brasiliano Pato, non trovano conferma le voci di un interessamento concreto per il bomber sloveno Robert Beric del Rapid Vienna. Meno prestigiose ma sicuramente più percorribili sono poi due piste che conducono verso la Serie B ed in particolare verso atleti di seconda fascia ma promettenti in rotta con i rispettivi club. Si tratta dello spagnolo Alejandro Rodriguez (5 gol l’anno scorso nel Cesena più una doppietta pochi giorni fa in Coppa Italia) e del brasiliano Diego Farias (8 reti complessive nel suo 2014/15 al Cagliari): alternative per la panchina che possano completare il reparto con il confermato Robert Acquafresca. Sono invece poco più che segnalazioni da parte dei procuratori altri nomi di giovani stranieri come Asprilla, Henriquez ed El Arabi.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *