Non solo Tacopina: ecco i suoi professionisti


Scopriamo chi sono Stuart Goldfarb, Andrew Nestor, Rick Perna, Rob Striar e Chris Winterling, ovvero tutti i professionisti che hanno seguito Joe Tacopina nell’acquisizione del Bologna e che lo accompagneranno nel rilancio del club

– di Marco Vigarani –

Tacopina in compagnia di Rick Perna

Tacopina in compagnia di Rick Perna

Il nuovo Bologna di Joe Tacopina non è solo legato alla carismatica figura presidenziale che ha lasciato già una traccia profonda nei tifosi o all’investimento operato dal socio Joey Saputo, magnate canadese dell’industria casearia. La nuova gestione del club rossoblù infatti è nelle mani di professionisti provenienti dall’area giuridica, promozionale e sportiva che anche oggi, in assenza del presidente, stanno continuando a lavorare per il rilancio del Bologna. Piergiorgio Bottai e Luca Bergamini sono nomi già noti al pubblico italiano e felsineo come quelli dei possibili nuovi innesti Claudio Fenucci e Pantaleo Corvino, mentre invece può essere interessante scoprire qualcosa di più sugli altri componenti dello staff di Tacopina.

Stuart Goldfarb è un avvocato che opera per lo studio Dorsey & Whitney di New York, specializzato in fusioni ed acquisizioni tanto nel settore pubblico quanto in quello privato. Ha collaborato ad alcune grandi operazioni rappresentando società multimilionarie come la MidAmerican Energy Holdings Company (9,4 miliardi di dollari), la Ovest Corporation (400 milioni) o la Fidelity National Special Opportunities (100 milioni). Egli ha inoltre sviluppato negli anni anche competenze specifiche legate al mondo dello sport ed in particolare del calcio nel Nord e Centro America partecipando anche attivamente alla riorganizzazione dei New York Cosmos, squadra storica di cui è attualmente presidente onorario Pelè.

Andrew Nestor è un giovanissimo esperto di commercializzazione e sviluppo dei diritti di eventi sportivi con alle spalle anche una solida esperienza nel settore immobiliare come co-fondatore di un’azienda di real estate in India e una a Washington. Dal 2008 è parte fondamentale del rilancio della squadra di calcio dei Tampa Bay, vincitrice di due titoli in passato e condotta alla rinascita dopo ben quindici anni di oblio e mancata affiliazione a qualsiasi lega professionistica. Oggi i Rowdies militano nella NASL, il secondo campionato nordamericano. Da qualche mese poi Nestor ha avviato anche l’agenzia di comunicazione Cookshop Creative che lavora con brand di prestigio assoluto come Gatorade, Red Bull, Gucci e Google.

Tacopina e Winterling in visita al Bologna Point

Tacopina e Winterling in visita al Bologna Point

Rick Perna opera da oltre venti anni nel settore delle banche di investimento e, dopo una lunga esperienza presso Citigroup, ora lavora come Managing Director e Head of Sports Advisory & Finance per Park Lane ovvero la più importante realtà statunitense con sede a Los Angeles che si occupa di compravendita ma anche di sviluppo in ambito sportivo. Nel recente passato egli ha lavorato ad operazioni importanti nel mondo dello sport come quelle legate ai Detroit Pistons (NBA) e ai Los Angeles Dodgers (MLS) ed in particolare a quello del calcio come nel caso del Fulham e della Roma.

Rob Striar è un esperto di marketing che attualmente dirige la M Style Marketing, una delle agenzie più importanti di New York. Specializzato nella valorizzazione e nel posizionamento del brand, egli ha una lunga esperienza alle spalle avendo lavorato con aziende di primo livello soprattutto nel mondo dello sport e dell’intrattenimento. Nel suo portafoglio clienti spiccano infatti colossi dell’industria cinematografica come Dreamworks (per cui ha lavorato alla promozione della saga Transformers) e MGM, realtà di alto profilo nel mondo della produzione di giocattoli come Mattel, Hasbro e Disney ma anche collaborazioni con le maggiori leghe sportive nordamericane di hockey, baseball e calcio.

Chris Winterling è forse il volto più noto visto che, poco più che quarantenne, si è già costruito una solida fama in tutta Europa come uno dei maggiori esperti di marketing e comunicazione del brand in ambito sportivo. Dopo esperienze di rilievo presso SportFive, Diadora, Infront e Adidas, ha quindi lavorato con la nuova dirigenza americana della Roma raggiungendo un traguardo prestigioso come la chiusura del contratto di sponsorizzazione con Volkswagen. Egli è inoltre un grande sostenitore del social media marketing che consente ai tifosi di mantenere un contatto quotidiano e diretto con la squadra di riferimento coinvolgendoli anche in alcune decisioni come quella relativa alla terza maglia dei giallorossi per la stagione 2013/2014. Risulta quindi probabile che la nuova iniziativa che vede i calciatori rossoblù telefonare agli ex abbonati per convincerli a tornare allo stadio sia stata proposta proprio da lui come già accaduto nei mesi scorsi a Roma.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *