Numeri uno nel mirino: Rafael, Sorrentino, Padelli e gli altri


Il mercato in entrata del Bologna potrebbe aprirsi con l’acquisto di un portiere direttamente dalla Serie A. Si valutano profili diversi da Rafael a Sorrentino passando per Padelli, Brkic e Bardi

– di Marco Vigarani –

Il brasiliano Rafael del Verona (ph Zimbio)

Il brasiliano Rafael del Verona (ph Zimbio)

Tra le prime necessità individuate da Pantaleo Corvino per il Bologna c’è quella di un nuovo portiere che possa dare garanzie sia nella seconda parte del campionato in Serie B che essere il titolare nell’auspicata prossima stagione di Serie A. Serve pertanto un nome importante subito pronto a rilevare i guantoni finora affidati da Lopez a Coppola ma i profili esaminati sono molteplici e tutti con caratteristiche estremamente diverse.

Tra i primi nomi sondati c’è stato Rafael del Verona, 32enne sotto contratto fino al 2016 che si è dimostrato in questi due anni elemento affidabile anche nel massimo campionato diventando quindi oggetto del desiderio di alcune formazioni. Tra le principali pretendenti ci sarebbe in questo momento il Cagliari ed il club di Setti sarebbe entrato nell’ottica di cedere il brasiliano cercando già un sostituto individuato in Berisha della Lazio. Il Bologna potrebbe offrire a Rafael un contratto di due anni e mezzo inizialmente a cifre molto simili a quelle percepite in gialloblù (250mila euro netti) a causa delle limitazioni imposte dalla Serie B.

Stefano Sorrentino, ancora protagonista a 35 anni (ph Zimbio)

Stefano Sorrentino, ancora protagonista a 35 anni (ph Zimbio)

In casa rossoblù però è tornato di moda anche l’espertissimo 35enne Stefano Sorrentino, anch’egli forte di un contratto oneroso (800mila euro) con il Palermo fino al 2016. Il giocatore è titolare in rosanero, non avrebbe particolari ragioni per andarsene a maggior ragione accettando di rimettersi in gioco in Serie B per un compenso decisamente inferiore ma la partita non è assolutamente chiusa. Infatti il club di Zamparini ha in rosa anche il più giovane Ujkani che andrà in scadenza a giugno prossimo e che per rinnovare ha chiesto la garanzia di un posto da titolare se non da subito almeno per la prossima stagione e chiaramente l’unico modo per accontentarlo sarebbe spingere proprio Sorrentino ad accettare un’altra destinazione. Una seconda possibilità per il Bologna prevede anche la virata proprio sul portiere albanese con un ingaggio immediato sfruttandone lo status contrattuale che lo vede attualmente tesserabile per giugno come parametro zero (quindi acquistabile a prezzo scontato) o anche con un prestito successivo all’eventuale rinnovo con il Palermo per offrirgli quella maglia da numero uno tanto desiderata.

Daniele Padelli è diventato il vice di Gillet al Torino (ph Zimbio)

Daniele Padelli è diventato il vice di Gillet al Torino (ph Zimbio)

Si passa quindi ad un lungo elenco di scontenti che nel corso degli ultimi mesi hanno perso il posto da titolare e che quindi sarebbero desiderosi di rimettersi in gioco accettando senza problemi anche la discesa in Serie B. Dopo un anno da titolare che lo ha condotto anche alla convocazione in Nazionale, Daniele Padelli è scivolato in panchina lasciando il posto all’ex rossoblù Gillet ed ora non chiede nulla di meglio di una chiamata importante per ritornare a difendere una porta: il suo ingaggio al Torino ora è di 350mila euro netti ma sarebbe percorribile anche la pista del prestito a maggior ragione visto il contratto con i granata fino al 2017. Da Udine invece vuole assolutamente andarsene Zeljko Brkic, diventato il terzo nel ruolo dopo Karnezis e Scuffet ma legato ai bianconeri da un contratto fino al 2018 con stipendio da 400mila euro. Percorribile per il medesimo motivo anche la strada che porta a Francesco Bardi, giovane talento classe 1992 scalzato al Chievo dal ritorno in auge dell’esperto Bizzarri e quindi desideroso di cambiare aria con il benestare dell’Inter, proprietaria del cartellino, anche per non perdere la maglia da titolare in Nazionale in vista dell’Europeo Under 21.

Appare quindi evidente che Bologna stia lavorando su varie possibilità in entrata per il ruolo di portiere ma nel frattempo si intensificano anche i contatti con il Crotone che è pronto a rimandare al Parma l’estremo difensore slovacco Bajza, già scalzato dal brasiliano Caio, per puntare sul rossoblù Dejan Stojanovic nel corso del girone di ritorno. Il giovane austro-macedone potrebbe accettare volentieri il prestito in una realtà che possa garantirgli quella maglia da titolare che sin da giugno scorso pensava di poter avere al Bologna.

Print Friendly, PDF & Email



One thought on “Numeri uno nel mirino: Rafael, Sorrentino, Padelli e gli altri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *