Oggi al via i quarti: chi fermerà il Brasile?


Oggi in Russia iniziano i quarti di finale dei Mondiali con il Brasile apparentemente favorito per il successo. Uruguay-Francia la sfida più attesa

– di Marco Vigarani –

Se i gironi avevano regalato qualche sorpresa, gli ottavi di finale dei Mondiali russi non sono stati da meno. Oggi inizieranno a sfidarsi le ultime otto squadre che teoricamente rappresentano il meglio del calcio mondiale ma che in realtà presentano almeno un paio di outsider inattese.

Ora i favori del pronostico sono tutti per il Brasile (ph. Zimbio)

Forse si può trarre un solo dato significativo comune ed è sicuramente il rilancio della formazioni europee che si sono presentate in forze a questa fase con ben sei qualificate. Nonostante ciò oggi i favori dei pronostici per il trionfo finale sembrano essere tutti per il Brasile nonostante le continue sceneggiate della sua stella Neymar: chi riuscirà a fermare i verdeoro?

Uruguay-Francia
Si parte oggi con la gara sicuramente più attesa ed incerta che mette di fronte il pragmatismo dell’Uruguay ed il giovane talento della Francia in una totale inversione dei canoni classici delle sfide sull’asse Europa-Sudamerica. Peccato soltanto per le condizioni a dir poco precarie di Cavani che non permetteranno agli uomini di Tabarez di esprimere il meglio delle proprie potenzialità. Dalla parte opposta è tanta l’attesa per il ritorno in campo di Mbappè, diventato il nuovo simbolo della kermesse.

Brasile-Belgio
Il giovane francese infatti piace agli spettatori molto più di Neymar, asso brasiliano che se la vedrà con il Belgio ma che soprattutto continua a disperdere la simpatia del pubblico con sceneggiate assurde. Al netto delle tante defezioni eccellenti, oggi tifosi e bookmakers puntano sul Brasile per il passaggio in semifinale a maggior ragione visto che la rimonta disperata dei giovani belgi contro il Giappone ha ridimensionato le aspettative su una squadra ricca di talento ma discontinua.

Svezia-Inghilterra
Se pensate ad una sorpresa di questi Mondiali, molto probabilmente il primo nome è quello della Svezia. Giunta fin qui grazie ad una compattezza straordinaria e micidiali ripartenze, la formazione scandinava dovrà vedersela con l’Inghilterra in una vera e propria battaglia. Non dovrebbe essere una gara spettacolare ma estremamente combattuta e forse anche cattiva in cui il sogno svedese ha paradossalmente anche possibilità di proseguire nonostante lo stato di forma eccellente del bomber britannico Kane.

Russia-Croazia
Giocare in casa è un fattore importante, ma la Russia è arrivata fino ai quarti mostrando anche una buona organizzazione di gioco ed una discreta attenzione in fase di non possesso. La sfida contro la Croazia promette anche in questo caso più calci nelle caviglie che calcio giocato all’insegna della battagliera tradizione europea. I balcanici dovranno puntare sulla maggiore qualità e sulla rapidità delle proprie mortifere verticalizzazioni ma anche confidare su un arbitraggio super partes.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *