Oggi il meeting IFAB per rivoluzionare le regole del calcio


Si riunisce a Londra il Business Meeting IFAB per discutere possibili novità da apportare al regolamento del calcio: dalla moviola in campo alle espulsioni a tempo fino alla quarta sostituzione

– di Marco Vigarani –

Oggi si riunisce a Londra l'IFAB presieduta da Jonathan Ford (ph. FIFA)

Oggi si riunisce a Londra l’IFAB presieduta da Jonathan Ford (ph. FIFA)

Le regole del calcio sono ormai da secoli note a tutti e nella loro semplicità lo hanno reso lo sport più noto e praticato al mondo ma è evidente che qualcosa sia cambiato ed anche le normative debbano restare al passo con i tempi. L’organismo preposto all’individuazione ed allo studio di possibili innovazioni al regolamento internazionale è l’IFAB (International Football Association Board) che oggi si riunisce a Londra per il Business Meeting annuale che anticipa il congresso del prossimo marzo a Cardiff durante il quale invece saranno prese eventuali decisioni. Il passo preliminare sarà però il dibattito odierno presso il Royal Garden Hotel che toccherà diversi temi interessanti di possibile attuazione se non nell’immediato almeno nel prossimo futuro. Innanzitutto si tornerà sull’ormai nota questione della moviola in campo intesa come un supporto tecnologico costante che permetta all’arbitro di avvalersi di immagini video per chiarire qualsiasi fonte di incertezza. Se la Goal Line Technology sta entrando ormai in diversi campionati, in questo caso si parla di un supporto universale da utilizzare a discrezione del direttore di gara e di un’idea che l’Olanda vorrebbe testare già dalla stagione 2016/17 nella propria coppa nazionale dando la possibilità di verificare un numero limitato di episodi impiegando un tempo che non superi i 20”.

moviola

Tra le idee dell’IFAB c’è anche l’espulsione a tempo come nel rugby e nell’hockey

L’IFAB però guarderà ancora più avanti per riforme che potrebbero davvero rivoluzionare per sempre il mondo del calcio nei prossimi anni. Ad esempio gli esperti riuniti a Londra valuteranno la possibilità di introdurre un quarto cambio a disposizione delle contendenti durante i tempi supplementari ma anche dell’eventualità di alleggerire la punizione in caso di chiara occasione da gol in area. Oggi infatti il difensore protagonista di tale eventualità subisce una tripla punizione costituita da rigore a sfavore, espulsione e squalifica di una giornata: l’idea dell’IFAB prevede l’eliminazione di almeno una di queste sanzioni. Restando in ambito punitivo c’è un’altra idea sicuramente originale che però appare al momento di ardua attuazione: l’impiego nel calcio delle espulsioni a tempo (in inglese note come sin bin) che trovano già attuazione nel rugby e nell’hockey consentendo ad un atleta di lasciare la squadra in inferiorità numerica soltanto per un tempo compreso tra i 2 e i 10 minuti. A proposito di provvedimenti temporanei, oggi l’IFAB esaminerà infine anche la possibilità di introdurre in futuro anche le sostituzioni momentanee per consentire il rientro agli atleti che necessitino di cure mediche immediate che non ne precludano un nuovo utilizzo sul campo.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *