Oggi Italia-Israele: per l’onore ed il Mondiale. Ventura non fa passi indietro


Al Mapei Stadium stasera l’Italia sfida Israele per riscattare la sconfitta con la Spagna ed inseguire il Mondiale. Ventura insiste sul 4-2-4

– di Marco Vigarani –

Il ct azzurro Ventura in allenamento (ph. Zimbio)

Ormai il primo posto è perso ma l’Italia non può e non deve fallire la rincorsa al Mondiale di Russia. A dirlo chiaramente ieri ci ha pensato anche il presidente federale Tavecchio dichiarando senza mezzi termini: “L’ipotesi di una mancata qualificazione sarebbe una apocalisse“. Difficile dare torto al numero uno della FIGC e quindi stasera è lecito aspettarsi una reazione d’orgoglio da parte della squadra battuta senza neanche l’onore delle ammi dalla Spagna nel presunto big match del girone che si è trasformato in un’esibizione per i ragazzi di Lopetegui. Oggi per l’Italia invece parte la rincorsa al secondo posto con conseguenti playoff e Ventura non fa marcia indietro relativamente a al modulo: anche oggi al Mapei Stadium contro Israele sarà 4-2-4 nonostante la debacle in terra iberica. Persi Chiellini e Bonucci, in queste ore restano vivi un paio di ballottaggi con Eder e Bernardeschi in lizza per una maglia da titolari.

Sconfitto e bersagliato dalla critica, al tecnico Gian Piero Ventura non resta che difendere le proprie idee: “Sapevamo da subito che con la Spagna c’era la possibilità di non passare direttamente. Siamo stati bravi ad arrivare alla sfida a pari punti e continuiamo ad essere sicuri di poterci qualificare al Mondiale. Dobbiamo riprendere il discorso lasciato dal punto di vista del gioco. Non c’è stato un ct che non abbia ricevuto critiche, quindi bisogna saperle accettare a maggior ragione visto che quelle costruttive possono aiutare. Forse però è stata data troppa enfasi al modulo. Abbiamo la possibilità di giocare in maniera diversa, ma abbiamo iniziato un percorso che prevede una crescita. E quella del Bernabeu era solo una tappa“.

Probabili formazioni
ITALIA (4-2-4): Buffon; Conti, Barzagli, Astori, Darmian; De Rossi, Verratti; Candreva, Belotti, Immobile, Insigne. All: Ventura.
ISRAELE (4-4-2): Goresh; Dasa, Tzedek, Tibi, Tawatha; Refaelov, Golasa, Cohen, Natcho; Einbinder, Sahar. All: Levy.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *