Oggi contro il Liechtenstein per inseguire la Spagna. L’Italia può solo vincere


L’Italia di Ventura oggi a Udine affronta il Liechtenstein puntando alla goleada e tifando per un passo falso della Spagna

– di Marco Vigarani –

L’esultanza degli Azzurri dopo aver la vittoria sull’Uruguay (ph. Zimbio)

Giocare contro il Liechtenstein può e deve significare solo una cosa: vincere. Non esistono alternative al successo stasera per l’Italia che scenderà in campo a Udine puntando magari anche ad una facile goleada utile soprattutto per il morale, già rinfrancato dai successi in amichevole su San Marino e Uruguay. La gara contro la piccola Nazionale alpina però non può essere sottovalutata a maggior ragione dopo l’incredibile ko patito dall’Ungheria per mano dell’altrettanto piccola Andorra, un’altra Cenerentola del calcio mondiale che è tornata a vincere una gara ufficiale dopo ben tredici anni. Il Liechtenstein (oggi 189esimo nel ranking Fifa) invece ha una storia leggermente più positiva con un’ultima vittoria datata 2014 a fare da monito per gli Azzurri che però non possono permettersi alcun passo falso. L’obiettivo è la qualificazione ai Mondiali 2018 possibilmente come teste di serie e per avere speranze di riuscirci i ragazzi di Ventura devono vincere ogni singolo incontro a disposizione. Ovviamente tifando anche contro la Spagna oggi capolista del girone G ed impegnata in Macedonia su un campo insidioso. Gli iberici hanno già liquidato il Liechtenstein con un netto 8-0 che ha rimpolpato la differenza reti, oggi tocca all’Italia.

Giampiero Ventura, c.t. della Nazionale Italiana, in conferenza stampa (ph. Ilfattoquotidiano)

Per ottenere la vittoria il ct Ventura si affiderà nuovamente all’ormai consolidato 4-2-4 che dovrebbe essere ormai il marchio di fabbrica azzurro con la coppia Immobile-Belotti a caccia di gol. In porta ci sarà Buffon con i compagni bianconeri Chiellini e Bonucci a formare la coppia centrale mentre Spinazzola e Conti (in ballottaggio con Darmian) potrebbero agire come terzini. Possibile anche un esordio a centrocampo: Pellegrini potrebbe infatti togliere la maglia a Montolivo affianco a De Rossi mentre gli esterni offensivi dovrebbero essere Insigne e Candreva. Ecco il pensiero del ct Ventura in conferenza stampa: “Goleada? Mi sembra una parola forte in una partita internazionale. Il Liechtenstein non sarà il Brasile ma è una squadra che tre giorni fa ha pareggiato con la Finlandia. Sarà una gara diversa da quello che alcuni si attendono. Abbiamo due obiettivi: vincere e migliorare alcune situazioni. Io non ci penso alla gara con la Spagna, penso a domani. E’ questa partita che ci permette di andare su quella giostra. Perchè se non vinci domani non puoi andare a giocarti la partita delle partite”.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *