Oggi Norvegia-Italia, Conte: “Rizziamo le antenne”


Stasera contro la Norvegia torna in campo l’Italia per il primo match di qualificazione al prossimo Europeo. Si gioca a Oslo contro la Norvegia e alla vigilia Conte ha spento alcune polemiche

-di Marco Vigarani-

L'Italia festeggia la vittoria sull'Olanda

L’Italia festeggia la vittoria sull’Olanda

L’esordio della nuova Italia di Antonio Conte è stato assolutamente positivo ma ora si inizia a fare sul serio e contro la Norvegia sarà necessario continuare sulla strada tracciata. È lo stesso CT a predicare attenzione nella conferenza stampa della vigilia in cui ammette: “Dalla sera di Bari sto pensando a questa partita ma ho fiducia nel lavoro che abbiamo fatto. La Norvegia però non va sottovalutata anche perchè gioca con tanti uomini a centrocampo, pronta a ripartire. E non dimentichiamo i risultati a sorpresa di questi giorni che ci devono far rizzare le antenne“. Il tecnico poi parla del suo rapporto con i giocatori sfatando in parte la sua aura da duro: “Faccio soltanto rispettare le regole – dichiara Contee non credo che questo mi renda diverso dagli altri. Non ho la frusta e non pretendo di sindacare su quello che fanno nel tempo libero i miei giocatori che sono uomini e non bambini. Però pretendo il massimo sul campo e che i ragazzi capiscano a fondo quella che è la mia idea di calcio. Il loro rispetto me lo devo conquistare giorno dopo giorno ricordandomi di quando andavo in campo“. Fedele al suo ruolo istituzionale e al suo recente passato bianconero, il CT spegne poi alcune polemiche nate in questi giorni: “Il caso Chiellini (richiamato a sorpresa a Torino, ndr) ci dovrà servire per migliorare le comunicazioni in futuro, ci possono essere fraintendimenti ma io sono qui per unire e farò sempre un passo verso gli allenatori. Lotito invece è consigliere federale e quindi ha diritto di stare con noi“.

La formazione che scenderà in campo stasera dovrebbe essere ormai decisa con l’eccezione di un paio di pedine e la conferma della nuova coppia d’attacco formata da Immobile e Zaza. La zona di destra del centrocampo dovrebbe vedere l’innesto di Florenzi o Parolo in posizione di interno mentre sulla fascia il ballottaggio è ancora aperto tra Darmian ed il più offensivo Candreva. In porta tornerà invece il titolare Buffon protetto dalla difesa a tre composta da Ranocchia, Bonucci e Astori. La Norvegia dovrebbe proporre un 4-3-3 rivisto in chiave difensiva mirato a non concedere spazi alla tecnica azzurra e che punterà molto sulla prestanza fisica ed il dinamismo per evitare di subire troppo le iniziative avversarie. Gli atleti più noti della formazione nordica sono sicuramente il mediano Nordtveit, il capitano Skjelbred in forza al Hertha ma soprattutto la giovane ala 19enne Moller Dahli di proprietà del Cardiff. La fantasia invece è tutta nei piedi di Tarik Elyounoussi, marocchino naturalizzato del Hoffenheim che la scorsa estate era stato accostato anche al Bologna in sede di mercato.

ITALIA (3-5-2): Buffon – Ranocchia, Bonucci, Astori – Darmian, Florenzi, De Rossi, Giaccherini, De Sciglio – Immobile, Zaza. All. Conte
NORVEGIA (4-3-3): Nyland – Elabdellaoui, Nordtveit, Forren, Flo – S. Johansen, Skjelbred, Jensen – Moeller-Daehli, King, T.Elyounoussi. All. Hogmo.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *