Olimpiadi 2024, anche Boston si candida


Sarà Boston una delle rivali di Roma per ottenere il nulla osta sulle Olimpiadi del 2024. Nel tardo pomeriggio americano la conferma della candidatura

– di Massimo Righi –

Il logo di Boston 2024 (massitsallhere.com)

Il logo di Boston 2024 (massitsallhere.com)

Sono già passate le 18 negli Usa quando si diffonde la notizia della candidatura di Boston per i giochi olimpici del 2024. In Italia è già mezzanotte passata, quando il comitato olimpico a stelle e strisce ha optato per Boston come città candidata alla rassegna sportiva. È stata un’attesa più lunga del previsto, che ha premiato la città del Massachusetts rispetto alle altre città in lizza come San Francisco e la capitale Washington DC. Si è trattato di una vittoria un po’ a sorpresa per Boston, dal momento che la città non pareva godere dei favori del pronostico in quanto ritenuta non sufficientemente popolosa. A rincarare la dose, sembrava essere decisiva la presenza di un comitato contrario alla manifestazione piuttosto rumoroso. Ma alla fine questi dettagli non hanno pesato sulla scelta e Boston ha prevalso per la soddisfazione dei promotori della candidatura.

Roma e Boston sono le prime città candidate per l’Olimpiade 2024, in attesa che vengano ufficializzate altre città, fra cui spiccano Parigi, Johannesburg, Casablanca, Melbourne, San Pietroburgo, Berlino e Istanbul. Per la scelta definitiva che dirà quale sarà la città designata ad ospitare i giochi, bisognerà attendere il settembre del 2017 quando a Lima (Perù), il Comitato Olimpico Internazionale (CIO), rivelerà la vincitrice. Dopo Atlanta nel 1996, gli USA potrebbero pertanto tornare ad ospitare le Olimpiadi. L’idea prevalente di Boston, è di fruire delle strutture già esistenti, aggiungendo quelle mancanti in modo da soddisfare le esigenze della rassegna. I costi per l’organizzazione generale sarebbero di 18 miliardi di dollari, di cui 13 già approvati, relativi alla modernizzazione del trasporto pubblico.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *