Orgasmo rossoblù al Dall’Ara: il Bologna annienta 3-0 la Sampdoria


La Sampdoria crolla al Dall’Ara sotto i colpi di un eccellente Bologna. In gol Verdi, Mbaye ed ancora il baby Okwonkwo 

– di Marco Vigarani – 

Avversario di alto livello per un Bologna reduce dal successo di lunedi a Verona e tante novità per mister Donadoni in particolare nella retroguardia. Bocciati Masina e sorprendentemente Helander e promossi Mbaye e De Maio, anche Gonzalez cede la maglia a Maietta per un acciacco muscolare dell’ultimo secondo. Per Giampaolo invece c’è solo Verre al posto dell’infortunato Praet rispetto alla vittoria di Marassi sulla Juventus.

Gol ed assist nel primo tempo per Simone Verdi contro la Sampdoria (ph. Zimbio)

Non c’è neanche il tempo di leggere le disposizioni tattiche in campo che però arriva il gol del Bologna con una bella azione alimentata da Palacio e Torosidis a sinistra, impreziosita dal velo di Poli, acuita dal tiro di Destro parato ma non trattenuto da Viviano e conclusa dal facile tap-in di Verdi. Quarto gol stagionale per il fantasista scuola Milan che festeggia con una corsa sotto la Curva Bulgarelli. Scossa dallo svantaggio, la Sampdoria deve anche procedere subito al primo cambio con Murru che rileva Strinic sulla fascia mancina ma i rossoblù restano in controllo delle operazioni e trovano addirittura anche il raddoppio a metà frazione con un bel colpo di testa di Mbaye su corner battuto ancora da Verdi, autentico mattatore della sfida. Avvio straordinario del Bologna che legittima il risultato grazie ad una prestazione di grande ordine in fase di non possesso chiudendo praticamente ogni linea di passaggio agli avversari. Il primo vero brivido per i sostenitori felsinei arriva al 43′ con un’occasione regalata da De Maio a Ramirez ma fortunatamente neutralizzata da Mirante. Problema solo rimandato però perché all’ultimo minuto utile con Torosidis che rimedia la seconda ammonizione nell’arco di pochi giri di lancette ed una espulsione (ingiusta dalle immagini televisive) che costringe il Bologna all’inferiorità numerica.

Torosidis si dispera dopo l’espulsione nel finale del primo tempo (ph. Zimbio)

Subito due cambi in avvio di ripresa per le squadre con Caprari al posto di Ramirez e Masina per Destro: la Sampdoria aumenta il numero degli attaccanti ma il Bologna sceglie di coprirsi. Tanta sofferenza per gli uomini di mister Donadoni che sono costretti ad abbassare sensibilmente il baricentro esponendosi agli attacchi in massa dei liguri che però si limitano però a collezionare calci d’angolo. La situazione non si sblocca e così arriva anche l’ultimo cambio per Giampaolo che inserisce Alvarez per Bereszynski giocandosi il tutto per tutto e trovando però in un colpo di testa di Silvestre la miglior occasione. Il Bologna risponde accettando la sfida e sceglie di dare fiducia ad Okwonkwo per far rifiatare un immenso Verdi. Mai fiducia fu più meritata visto che proprio il nigeriano fa  esplodere il Dall’Ara al 74′ depositando il terzo pallone alle spalle di Viviano dopo una fantastica cavalcata di Donsah a guidare il contropiede. Sul 3-0 il blucerchiato Verre colpisce il palo e Donadoni usa anche l’ultimo cambio inserendo Taider al posto di uno stremato Palacio. Gli ospiti provano ancora a farsi vedere in avanti ma senza costruire praticamente mai vere palle gol e la sfida si avvia così verso il triplice fischio senza ulteriori sussulti.

Sono sorrisi convinti quelli che accompagnano l’uscita dal campo del Bologna almeno quanto gli applausi scroscianti e meritati da una squadra che non solo ha vinto nettamente e con pieno merito ma che soprattutto ha mostrato convinzione e determinazione. Se a Verona i rossoblù avevano dovuto stringere i denti ed affidarsi anche al calo degli avversari, oggi hanno giocato da squadra vera, simile a quella vista fino a metà ottobre quando si parlava addirittura di ambizioni europee. Non ci deve ora montare la testa, ma i 20 punti già conquistati devono essere un trampolino e non un punto d’arrivo.

Print Friendly, PDF & Email



One thought on “Orgasmo rossoblù al Dall’Ara: il Bologna annienta 3-0 la Sampdoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *