Pallone d’oro, a France Football l’assegnazione dopo la rottura con la Fifa


Venuta meno la partnership con la Fifa, France Football tornerà ad assegnare il Pallone d’Oro. “Il Ballon D’Or torna a casa”, annuncia Groupe Amaury

– di Tiziano De Santis –

Il Pallone d'Oro (ph. Bergamopost.it)

Il Pallone d’Oro (ph. Bergamopost.it)

Il Pallone d’Oro, un tempo “Calciatore europeo dell’anno”, premio calcistico istituito dalla rivista sportiva France Football nel 1956, torna a casa: dopo un periodo di fusione col FIFA World Player of the Year in un unico riconoscimento (il Pallone d’Oro FIFA, organizzato dai due istituti assegnatari) che andava avanti dal 2010, France Football ritornerà a godere del privilegio di attribuzione del trofeo al miglior calciatore dell’anno. Ad annunciarlo è Groupe Amaury, gruppo indipendente del settore della stampa e dei media di proprietà dell’omonima famiglia.
Il sito di France Football sottolinea che la propria fusione con la FIFA “appartiene al passato“: il motivo è il mancato accordo tra le parti dopo un intero mese di trattative; e gli effetti? L’omaggio verrà nuovamente aggiudicato grazie al voto dei soli giornalisti. Nel particolare, sarebbe stata determinante la volontà del nuovo presidente Fifa Gianni Infantino a determinare la rottura tra France Football e la stessa Fifa, di cui l’ex segretario generale dell’Uefa è, oggi presidente.
Il ritorno alle origini permetterà una nuova modalità di voto: dal 2010 ad oggi, il suffragio è stato una priorità non solo dei 208 giornalisti, uno per ciascuna nazione affiliata alla Fifa, ma anche dei commissari tecnici e capitani delle 208 nazionali, secondo le regole del Ballon d’Or: una delle ragioni dell’egemonia Messi-Ronaldo degli ultimi anni è stata proprio questa.
E’ plausibile, pertanto, che Infantino possa ripescare un riconoscimento simile al Fifa World Player, in cui gli interessanti al giudizio siano i soli allenatori e i giocatori.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *