Paloschi-Swansea yes! Al Chievo oltre 10 milioni


Guidolin è pronto ad accogliere l’attaccante già allenato ai tempi di Parma: “Può darci una mano”. Attesa per oggi la firma sul contratto che lo legherà allo Swansea, che pagherà al Chievo oltre 10 milioni di euro

– di Luigi Polce –

Paloschi esulta dopo il gol all'esordio con la maglia del Milan (ph. milanlive)

Paloschi esulta dopo il gol all’esordio con la maglia del Milan (ph. milanlive)

Quanto tempo è passato da quel 10 febbraio del 2008. A San Siro si gioca Milan-Siena, la partita è bloccata sullo 0-0 e Carlo Ancelotti decide di giocarsi il tutto per tutto, togliendo uno spento Serginho per un Alberto Paloschi appena diciottenne, che all’esordio in campionato con la maglia del Milan impiega 18 secondi per siglare, al minuto 18 del secondo tempo, il suo primo gol con il Milan, quello che regalerà poi i tre punti ai rossoneri. Ancelotti è incredulo, ha la faccia stravolta dall’emozione e a fine partita dirà di quel ragazzino con la maglia numero 43 “E’ un predestinato”. Adesso quel ragazzino è cresciuto, ha appena compiuto 26 anni ed è pronto per la sua prima esperienza all’estero, con la maglia dello Swansea di Francesco Guidolin, pronto a sborsare per lui una cifra di poco superiore ai 10 milioni per portarlo via dal Chievo e a far firmare all’attaccante di Chiari un contratto fino al giugno 2020. Per la società veneta si tratta della cessione record nella propria storia.

Paloschi e Guidolin già insieme ai tempi di Parma (ph. zimbio)

Paloschi e Guidolin già insieme ai tempi di Parma (ph. zimbio)

“È stato un mio giocatore quando ho lavorato a Parma, sarà importante per noi. È un buon giocatore e un bravo ragazzo, aiuterà la squadra a ottenere risultati migliori. È un giocatore moderno, può far bene in Premier. Mi piace come giocatore, ho chiesto di prenderlo per me”: queste le parole di Francesco Guidolin, che ha chiesto alla società gallese uno sforzo importante per rinforzare l’attacco proprio con Paloschi, che lascia il Chievo dopo quattro anni e mezzo in cui ha messo a segno la bellezza di 45 gol in 153 presenze complessive in gialloblù. In questa stagione aveva disputato tutte e 21 le gare di campionato con già 8 reti all’attivo. Insomma, un attaccante sempre promettente ma mai sbocciato definitivamente, che prova a spiccare il volo Oltremanica per cercare l’esplosione definitiva. Good luck, Alberto!

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *