Panama ed Argentina vincenti, Messi spettatore


Panama ed Argentina vincono per 2-1 contro Bolivia e Cile portandosi in testa al Gruppo D. Messi non ha ancora recuperato

– di Marco Vigarani –

Blas Perez, attaccante panamense autore di una doppietta (ph. Zimbio)

Blas Perez, attaccante panamense autore di una doppietta (ph. Zimbio)

Si è esaurita stanotte la prima giornata della Copa America Centenario vedendo impegnate anche le quattro squadre del Gruppo D ed in particolare Argentina e Cile, le finaliste dell’anno scorso. Prima però è toccato a Panama e Bolivia sfidarsi ad Orlando su un terreno di gioco trasformato in piscina da una pioggia insistente che ha sicuramente influito anche sull’esito della gara. La Nazionale centro-americana si è presa comunque la vittoria grazie ad una pregevole doppietta di Blas Perez, attaccante che milita nella MLS con la maglia dei Vancouver Whitecaps e bravo ad approfittare già dopo una decina di minuti degli spazi concessi ingenuamente dagli avversari. La Bolivia ci ha provato e nella ripresa ha trovato anche il pareggio con uno dei suoi uomini più rappresentativi, la punta Juan Carlos Arce che si è fatta trovare pronta all’appuntamento con una facile ribattuta dopo un calcio di punizione. A pochi giri di lancette dalla conclusione però Panama si è aggiudicata la vittoria ancora con un gol di Perez nato da un contropiede e che regala forse qualche illusione ai suoi connazionali riguardo la possibilità di passaggio del turno.

L'Argentina ha battuto 2-1 il Cile con pieno merito (ph. Zimbio)

L’Argentina ha battuto 2-1 il Cile con pieno merito (ph. Zimbio)

Si tratta soprattutto di un’illusione però perchè il Cile, pur sconfitto nella prima gara, non dovrebbe incontrare ostacoli nel proseguimento della competizione. Il remake della finale della scorsa estate però ha visto l’Argentina vincere nonostante l’assenza pesantissima di Messi che continua a far preoccupare i tifosi a causa della sua assenza. A Santa Clara però gli uomini di Martino si sono resi protagonisti di una buona prova collettiva prendendo il controllo della gara sin dai primi istanti ed impegnando il portiere avversario in un paio di occasioni anche se l’occasione più limpida della prima frazione è capitata al cileno Sanchez sul quale si è dovuto superare Romero. I gol sono arrivati allora dopo l’intervallo ed in particolare è stato Angel Di Maria a trovare il gol del vantaggio approfittando di un errore del Cile ripetuto poi poco dopo per dare il via anche al raddoppio firmato Ever Banega. In pieno recupero è arrivato il punto del 2-1 con un colpo di testa di Jose Pedro Fuenzalida ma la vittoria dell’Argentina non è mai stata in discussione e la conferma ancora oggi come favorita per il successo finale.

Classifica Gruppo D: Argentina e Panama 3; Cile e Bolivia 0.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *