Panchine roventi a Natale: Mourinho e gli altri


Mourinho ha perso il posto, ma anche Garcia, Pioli, Mihajlovic e Benitez sono a rischio: per Natale tante squadre potrebbero regalare l’esonero al proprio allenatore

– di Marco Vigarani –

Chelsea fuori dalla League Cup, la delusione di Mourinho (ph. Zimbio)

Mourinho e il Chelsea si separano nonostante un contratto fino al 2019 (ph. Zimbio)

Il Natale rischia di portare doni davvero pochi graditi a tanti allenatori in giro per l’Europa. A dare il via ad un’incredibile girandola prefestiva è stato ieri il Chelsea che ha raggiunto l’accordo con Jose Mourinho per la risoluzione del contratto rinnovato appena la scorsa estate. L’ormai ex Special One non arriva pertanto a mangiare il panettone (o il pudding, vista la latitudine) visto che la prima parte della sua stagione aveva visto i Blues vincere appena il 25% delle gare a disposizione centrando la qualificazione agli ottavi di Champions League ma ritrovandosi alla sedicesima giornata agonizzanti in fondo alla graduatoria della Premier con venti punti di distacco dal Leicester capolista. Non hanno giocato a favore di Mourinho i dissidi con alcuni atleti importanti come Costa e Hazard come conferma il dt del Chelsea Emenalo: “C’era una palpabile disarmonia fra l’allenatore e i giocatori per cui abbiamo ritenuto fosse il momento di agire“. Già nel 2007 lasciò Londra con la medesima formula ed anche stavolta alle tasche di Abramovich usciranno diverse decine di milioni di euro in attesa di mettere sotto contratto il successore che dovrebbe essere l’olandese Guus Hiddink, altro cavallo di ritorno e traghettatore fino al termine della stagione.

La Roma di Rudi Garcia non riesce più a trovare la via del gol (ph. Getty Images)

La Roma potrebbe procedere nei prossimi giorni all’esonero di Rudi Garcia (ph. Getty Images)

Rischia una sorte analoga anche il romanista Rudi Garcia che ormai ha perso completamente il controllo della squadra subendo persino lo smacco dell’eliminazione dalla Coppa Italia. Il francese ha portato i giallorossi in ritiro ma intanto i suoi dirigenti stanno contattando potenziali sostituti ed in particolare avrebbero già incassato la disponibilità di massima di Mazzarri che non allena ormai da oltre un anno anche a causa del contratto in essere con l’Inter. In casa Roma si valutano anche i profili degli ex Capello e Spalletti così come di un traghettatore eccellente come Marcello Lippi che però ha ricevuto l’interessamento sotto traccia anche del Milan, ormai arrivato al termine della fiducia nei confronti del tecnico Sinisa Mihajlovic nonostante la vittoria di ieri in Coppa Italia. Potrebbe anzi scatenarsi addirittura una battaglia tra i rossoneri e la Lazio che a sua volta ha messo sotto esame Stefano Pioli e vede nell’ex ct azzurro uno dei papabili. Lotito ha in lista però anche Brocchi (altro nome gradito ai rossoneri), Prandelli e Simone Inzaghi, tecnico attuale della formazione Primavera. All’estero poi sono aperte le scommesse sul successore di Rafa Benitez sulla panchina del Real Madrid: l’ex tecnico di Inter e Napoli non ha mai instaurato un buon rapporto con i pilastri dello spogliatoio ai quali sarebbe invece gradito il nome di Zidane, attuale mister della squadra Castilla.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *