Pandev impraticabile, Zarate utopia. Intanto Kuz va all’Udinese


Il macedone del Genoa sarebbe stato proposto al Bologna nel caso in cui non dovesse arrivare Ramirez, ma al momento è un’ipotesi molto fredda così come quella legata a Zarate. Intanto Kuzmanovic ad un passo dall’Udinese

– di Luigi Polce –

Il Bologna lavora sempre sul ritorno di Ramirez, ma le parti al momento sono distanti (ph. zimbio)

Il Bologna lavora sempre sul ritorno di Ramirez, ma le parti al momento sono distanti (ph. zimbio)

Siamo entrati nell’ultima fase di questo calciomercato invernale, e cominciano a venir fuori le candidature più disparate, as usual. La linea tra la pista da seguire e la bufala è sottile, sottilissima, ma al momento una certezza c’è: il Bologna lavora forte su Gaston Ramirez. Ve lo abbiamo raccontato in questi giorni, ieri vi abbiamo parlato di parti ancora distanti e di una trattativa che fatica a decollare, con poco tempo ancora a disposizione. Oggi potrebbe essere una giornata importante per capire se l’affare può andare in porto oppure no, nel frattempo ieri è spuntato il nome di Goran Pandev, attaccante in forza al Genoa che sarebbe stato proposto al Bologna come alternativa a Ramirez. Al momento è un’ipotesi molto vaga, il profilo del macedone ex Inter non stuzzica il palato di Corvino visto anche il rendimento mediocre (9 presenze e nessun gol) avuto sin qui in Liguria. Nulla da fare anche per quanto riguarda Mauro Zarate, che potrebbe far sì ritorno in serie A sposando però la causa della Fiorentina, che prenderebbe l’ex Lazio in caso di partenza di Pepito Rossi.

Intanto ieri vi avevamo parlato di Kuzmanovic come idea per la mediana, specificando però che l’Udinese fosse in pole per assicurarsi le prestazioni del centrocampista del Basilea. Detto, fatto: il ragazzo dovrebbe arrivare oggi in Italia per sottoporsi alle visite mediche di rito e apporre la sua firma sul contratto che lo legherà alla società di patron Pozzo per i prossimi sei mesi, con la possibilità di riscatto in caso di buon rendimento. Un altro ritorno, l’ennesimo, in una serie A che in fondo ha ancora il suo appeal.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *