Pesante ko per il Sasso Marconi, filotto Progresso. Musolesi vince la prima al Corticella


Doppio turno in Eccellenza che porta un pesante ko per il Sasso Marconi e due vittorie per il Progresso. Ecco il punto sulle squadre bolognesi

– di Edoardo Frati –

Due turni in quattro giorni per le bolognesi protagoniste nel girone B del campionato di Eccellenza, le quali oltre il consueto turno domenicale hanno dovuto affrontare anche il “recupero” integrale della 20° giornata, in un freddo mercoledì sera che rischia di aver “congelato” il campionato.

Il risultato più rumoroso è infatti la sconfitta del Sasso Marconi, che dopo aver superato di misura ma con merito il Massa Lombarda (74’ Garni) nel big match della 24° giornata, ha ceduto il passo con lo stesso risultato a Classe (1-0, 87’ Dall’agata). Classe battuto appena tre giorni prima dal Rimini sempre più capolista, agile nel battere anche l’Argentana 3-1 con una doppietta di un incontenibile Bonaventura. Romagna dunque indigesta al Sasso Marconi e riminesi in fuga a +7, contando lo scontro diretto.

Pareggia il Granamica, in casa contro la Savignanese. L’undici di Brunetti fatica a ritrovare il passo di inizio stagione ma è indubbio l’aver ritrovato un grande Semprini, a segno quattro volte nelle ultime tre partite. La forte ala del tridente biancoblu, mancato per quasi tutto il girone d’andata, regala più spazio ed opportunità anche a bomber Girotti, a segno come lui tre volte negli ultimi due incontri. Contando la gara da recuperare con il Faro, la compagine di Minerbio potrebbe ripresentarsi ad alti livelli di classifica che sembravano irrimediabilmente allontanarsi, dopo la difficilissima chiusura d’anno solare.

Bene e anche meglio il Progresso, che infila una buonissima “doppietta” di vittorie tra domenica e mercoledì, entrambe in casa, di misura (2-1 contro il Riccione; 1-0 contro il Bellaria) e contraddistinte da grande determinazione. Gabrielli e compagni si trovano adesso ad occupare l’8° posizione, un punticino proprio sopra il Granamica (ma con una partita in più) e a sole 5 lunghezze dalla terza piazza, temporaneamente occupata dal Classe. Fatte salve le prime due posizioni, infatti, la classifica raccoglie 9 squadre in 9 punti, dalla 3° alla 12° posizione.

Appena fuori da questo trenino, in una posizione abbastanza anonima tra le due zone calde, il Real San Lazzaro, in aperta crisi di uomini e risultati. Basti pensare che nel turno di mercoledì sono stati tesserati due classe ’00 per presentarsi al derby con il Corticella, perso poi 0-3 giocando in 10 per quasi un’ora dopo l’espulsione del portiere Sammarchi e facendo subentrare dal 45’ un Simone De Brasi teoricamente ancora in fase di convalescenza. La squadra di Gelli ha raccolto una sola vittoria e un pareggio a fronte di tre sconfitte dalla ripresa del campionato dopo la sosta.

Come anticipato sopra, con la sconfitta del Real è arrivata di conseguenza la prima vittoria in campionato di mister Musolesi nel suo nuovo ciclo con il Corticella. Si tratta del secondo risultato utile consecutivo dopo il pareggio interno di domenica contro il Faenza, equilibrando perfettamente l’avvio della sua gestione (1V, 1P, 1S). I biancoazzurri di Castelmaggiore navigano in acque tutt’altro che calme, ma possono quantomeno tornare a respirare dopo essersi riportati a 5 punti dalla retrocessione diretta.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *