Pittman: “Gaddy mi ha consigliato la Virtus”


Prime parole da bianconero per Dexter Pittman, nuovo centro della Virtus che ha appena concluso i playoff a Portorico

– di Marco Vigarani –

Pittman dopo Ankara ha finito la stagione a Portorico (ph. Milliyet)

Pittman dopo Ankara ha finito la stagione a Portorico (ph. Milliyet)

La sua stagione si è conclusa da pochissimi giorni con un’appendice a Portorico dopo l’esperienza nel campionato turco, ma Dexter Pittman è già pronto per ricominciare a giocare indossando la maglia della Virtus Bologna. “Non vedo l’ora che arrivi quel momento – dice – anche perché nel frattempo ho avuto informazioni molto positive sulla squadra e la città. Tempo fa ho conosciuto Donald, il fratello di Gaddy, e durante la trattativa ho parlato con Abdul che mi ha spinto ad accettare la proposta. Mi ha detto che la Virtus è un bel gruppo con uno staff tecnico preparato ed una società solida alle spalle ma anche che Bologna è una città perfetta per giocare a basket con un pubblico caldo e sempre pronto a sostenerti. Inoltre ho parlato con coach Valli che mi ha parlato del suo progetto tecnico per la prossima stagione e sentirmi una parte importante del suo sistema di gioco mi responsabilizza ulteriormente. Pur non avendolo mai incontrato poi ho sentito tanto parlare del capitano Ray come del leader giusto per un gruppo giovane“.

Pittman, che ha concluso la stagione all’Atletico San German con 16.3 punti e 10.9 rimbalzi di media a partita, parla quindi anche della sua carriera in NBA: “Vincere l’anello alla mia seconda stagione da professionista a Miami resta la soddisfazione più grande della mia carriera anche se non posso predermi grandi meriti. Ero un ragazzo giovane che cercava di dare una mano quando chiamato in causa ma soprattutto ho cercato di imparare il più possibile giocando ed allenandomi insieme a campioni assoluti come James, Bosh e Wade“. E adesso arrivano l’Italia e la Virtus: “Mi aspetto davvero tanto da questa esperienza. Sono consapevole del fatto che il campionato italiano è una beĺla vetrina e che il mio club ha una storia ricca di successi quindi voglio darmi da fare“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *