Poker di deluse: crollano Roma, Arsenal, Lione e Chelsea


La Roma cade a Borisov in Champions League nella serata in cui perdono anche Arsenal, Chelsea e Lione. Solito travolgente Bayern mentre il Barcellona ribalta il risultato

– di Marco Vigarani –

Salah non riesce a battere la marcatura del Bate: la Roma è sconfitta (ph. Getty Images)

Salah non riesce a battere la marcatura del Bate: la Roma è sconfitta (ph. Getty Images)

La prima serata della due giorni di Champions League va in archivio con una cocente delusione per la Roma che in appena mezzora finisce sotto 3-0 a Borisov per poi svegliarsi troppo tardi e tentare una disperata rimonta che non riesce: la gara termina 3-2 con Florenzi che colpisce la traversa ma ora i giallorossi sono soli all’ultimo posto in classifica nel Gruppo E. Nel medesimo girone riesce invece il ribaltone al Barcellona che, finito sotto in casa per mano del Leverkusen, ha reagito vincendo 2-1 con due reti in altrettanti minuti. Non c’è stata invece storia nel Gruppo F con il solito devastante Bayern capace di abbattere la Dinamo Zagabria con un 5-0 segnato dalla tripletta dello straordinario Lewandowski, giunto alla decima marcatura nelle ultime tre partite. Nello stesso raggruppamento ha subito invece una dura sconfitta interna l’Arsenal che ha visto l’Olympiacos imporsi 3-2 lasciando i Gunners solitari all’ultimo posto a zero punti.

Mourinho esce sconfitto dallo stadio di Oporto (ph. Zimbio)

Mourinho esce sconfitto dallo stadio di Oporto (ph. Zimbio)

Non sono finite le delusioni del martedì di Champions League visto che il Chelsea ha pensato bene di proseguire il suo periodo negativo perdendo 2-1 contro il Porto del recordman Iker Casillas, giunto ieri a 152 presenze nella competizione. I lusitani così hanno preso il controllo della classifica nel Girone G a braccetto con la Dinamo Kiev, passata subito in vantaggio a Tel Aviv con il fantasista Yarmolenko e poi brava a raddoppiare ad inizio ripresa. Non manca una quarta big sconfitta a completare il quadro: si tratta del Lione che ha visto il Valencia passare allo Stade de Gerland con una gran rete di Feghouli al termine di una sfida in cui sono stati colpiti anche quattro pali, due per parte. Il Gruppo H quindi resta proprietà incontrastata dello Zenit che ieri sera ha sconfitto 2-1 il Gent capitalizzando al meglio due assist della sua stella assoluta, il brasiliano Hulk.

GRUPPO E GRUPPO F GRUPPO G GRUPPO H
Barcellona 4 Bayern Monaco 6 Dinamo Kiev 4 Zenit 6
Leverkusen 3 Olympiacos 3 Porto 4 Valencia 3
Bate Borisov 3 Dinamo Zagabria 3 Chelsea 3 Gent 1
Roma 1 Arsenal 0 Tel Aviv 0 Lione 1
Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *