Polemica Ascom-Guaraldi e Tacopina non va a Pescara


Querelle a distanza fra il presidente dell’Ascom Tonelli e il club rossoblù, sull’eventuale passaggio di proprietà. Nel frattempo Joe Tacopina ha dichiarato che non andrà a Pescara per seguire la squadra: “Non vorrei distrarre”

– di Massimo Righi –

Giancarlo Tonelli, presidente dell'Ascom

Giancarlo Tonelli, presidente dell’Ascom

La tanto chiacchierata quanto complessa cessione del Bologna, sempre che questa avvenga, chiama in causa altri protagonisti, fra cui il presidente di Ascom Giancarlo Tonelli, il quale auspica un cambio al vertice nel Bologna, tramite il seguente comunicato: “Desideriamo sottolineare ancora una volta quanto il Bologna Calcio sia importante per il nostro territorio, sia a livello di immagine sia a livello di volano per la nostra economia attraverso l’indotto generato a favore di alberghi, ristoranti. Anche per questo è vitale ora più che mai fare tutto quanto possibile per riportare al più presto la nostra squadra nella serie che storicamente le compete, la serie A. È necessario che l’attuale proprietà prenda atto una volta per tutte di non godere più del sostegno e della fiducia della città e agisca solo e unicamente per il bene del Bologna. Quello che chiediamo è che l’attuale proprietà valuti attentamente la serietà del compratore ma che lo faccia con rapidità, convinti come siamo che non si possa più aspettare: il tempo è scaduto. Chiediamo un tempestivo cambio alla guida del Bologna che dia stabilità ma anche un nuovo futuro alla società, per l’economia della città e per rispetto nei confronti dei tifosi”. Alle critiche mosse da Tonelli nei confronti dell’eventuale permanenza di Guaraldi al capo del Bologna FC, ha prontamente risposto il club tramite una nota ufficiale apparsa intorno all’ora di pranzo sul sito ufficiale della società, con toni a dir poco sarcastici: E’ di certo encomiabile l’attaccamento che il dott. Giancarlo Tonelli dimostra per la città di Bologna, la sua economia e l’attività di “alberghi, ristoranti, bar e negozi”. Ci fa altrettanto piacere appurare la forte preoccupazione – forse un po’ tardiva – del direttore generale di Ascom per le sorti del Bologna Fc, che improvvisamente diventa il fulcro dello sviluppo economico cittadino. Con la conseguenza inevitabile che questa proprietà – che “non gode più della fiducia della città” – avrebbe l’obbligo morale di farsi da parte per rilanciare prospettive, progetti ed economie evidentemente tarpate finora soltanto dall’inettitudine di Guaraldi e soci. La ricetta è miracolosa: se Tonelli ce l’avesse svelata prima, non avremmo nemmeno assunto gli impegni di questi ultimi tre anni e oggi Bologna sarebbe una città ideale con negozi affollati, alberghi stracolmi e ristoranti esauriti. Anni di polemiche (e adesso capiamo quanto fossero sterili…) sui problemi mai affrontati dei commercianti, sugli scarsi risultati concreti ottenuti dall’associazione di categoria sotto la gestione Tonelli, sui continui intralci alle attività produttive e nessuno che ci avesse mai aperto gli occhi sul vero responsabile dell’immobilismo cittadino. – continua poi il comunicato – Lo ha fatto ieri Tonelli. Il tempismo è curioso, d’accordo. Il sospetto che si cerchi un facile capro espiatorio per nascondere le proprie mancanze può sorgere, va bene. E ci si potrebbe pure chiedere perché le stesse preoccupazioni non fossero state espresse in altri momenti, quando il nostro club è stato davvero a un passo dal fallimento. Ma sarebbero tutte maldicenze. Nulla al confronto delle Grandi Verità di Tonelli. E di una soluzione così semplice per avere una città perfetta.

L'avvocato Joe Tacopina ha dichiarato che non andrà a Pescara

L’avvocato Joe Tacopina ha dichiarato che non andrà a Pescara

A margine di questo repentino botta e risposta a distanza, l’avvocato newyorkese Joe Tacopina, ha a sua volta pubblicato una nota per spiegare la sua assenza a Pescara, dopo aver in precedenza annunciato di voler seguire la squadra, confermando altresì l’incontro con Guaraldi lunedì prossimo: “Lunedì è in programma un incontro molto importante per me e per il futuro del Bologna e oggi siamo alla vigilia di una gara impegnativa per il Bologna che domani affronterà il Pescara.  Da grande appassionato quale sono avevo deciso di seguire i rossoblù nella loro trasferta a Pescara, ma non vorrei che la mia presenza allo stadio potesse in qualche modo essere motivo di distrazione. Come tutti i tifosi rossoblù desidero fare il massimo affinché il Bologna ottenga il miglior risultato: voglio quindi evitare qualunque tipo di pressione così che la squadra possa esprimersi con la massima serenità. Per questo non seguirò la squadra a Pescara, ma resterò in città a tifare davanti alla televisione”. Così ha scelto di fare Tacopina a margine degli ultimi sviluppi e in vista dell’incontro che si terrà con il presidente rossoblù Guaraldi lunedì.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *