Post partita, le statistiche di Bologna-Catania


Pur avendo vinto, le statistiche non premiano completamente il Bologna che secondo le statistiche è stato surclassato dal Catania in possesso palla, passaggi e palloni giocati. Senza storia invece la produzione offensiva

– di Massimo Righi –

Gianluca Sansone, autore di un gol e un assist

Gianluca Sansone, autore di un gol e un assist

Il Bologna torna a vincere dopo 4 partite e lo fa vincendo per 2-0, proprio come nell’ultima occasione contro il Livorno. È la quarta volta che i rossoblù vincono una partita con questo risultato: era già successo con il Bari all’andata, a Crotone, con il Livorno e infine con il Catania ieri sera. Daniele Cacia ha segnato il suo 11° gol stagionale, non andava a segno dalla doppietta siglata al Varese il 7 marzo scorso. Per Gianluca Sansone si è invece trattato del 5° gol stagionale, da quando a gennaio è sbarcato sotto le Due Torri. Karim Laribi è tornato in campo dopo le tre giornate di squalifica inflittegli dopo l’espulsione subita a Carpi.

Numeri della partita – Nonostante la sconfitta, le statistiche non condannano il Catania. Il club etneo infatti, ha tenuto maggiormente la palla con il 56% contro il 44% del Bologna e allo stesso modo, sono stati gli ospiti a giocare più palloni, 652 contro 518. Per quanto riguarda i passaggi fatti, in percentuale, il Catania ha completato quasi il 69% dei proprio appoggi, contro il 61% del Bologna. I padroni di casa per contro, sono stati molto più pericolosi dei siciliani: il Bologna si è reso insidioso nel 56,5% dei casi, contro l’appena 25% dei siciliani, che infatti hanno tirato in porta 1 volta su 5, contro i 4 tiri nello specchio dei felsinei su ben 18 tentativi. Il Catania è stato anche più falloso con ben 20 falli, 5 ammoniti e 1 espulso (Calaiò), mentre il Bologna ha commesso 14 falli, rimediando 3 cartellini gialli (Cacia, Mbaye e Laribi).

Record individuali – Luca Ceccarelli è stato il migliore in campo alla voce dei palloni recuperati con 28 recuperi, lo segue a 26 Gastaldello e Oikonomou a 22. Anche per quanto riguarda la statistica dei passaggi riusciti, il primo fra tutti è un giocatore del Catania, Fabian Rinaudo, con 68 appoggi completati, seguito dai compagni Rosina con 55, Mazzotta 53 e Castro con 49. Il primo rossoblù è Krsticic, che con 45 palloni smistati è soltanto il quinto miglior passatore del match. Infine, per quanto riguarda la voce dei tiri in porta, il dominio è del Bologna. Il più spregiudicato è stato Karim Laribi con 6 conclusioni, seguito dalle 5 di Sansone e dalle 3 di Cacia, mentre per il Catania, Sauro e Maniero con un tentativo ciascuno sono stati gli unici degli ospiti a tentare la conclusione verso i pali difesi da Coppola.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *