Post partita, le statistiche di Bologna-Spezia


Nella sfida di ieri fra Bologna e Spezia finita in parità, ha regnato l’equilibrio anche nei numeri. Nelle prestazioni singole, emergono quelle dei difensori rossoblù Masina, Ferrari e Maietta

– di Massimo Righi –

Adam Masina, fra i migliori in campo contro lo Spezia (ph. Bologna)

Adam Masina, fra i migliori in campo contro lo Spezia (ph. Bologna)

Il Bologna coglie il 14 pareggio stagionale, l’ottavo interno. Si tratta dell’ennesimo 0-0, risultato già ottenuto 8 volte nel campionato attuale. Lopez ha riproposto Masina al posto di Morleo, così come si è rivisto titolare Ferrari per sostituire l’infortunato dell’ultimo momento Gastaldello: 7° presenza la sua, la 5° da titolare. Anche Acquafresca è tornato in campo dall’inizio, non accadeva da Bologna-Perugia 2-1 del 19 gennaio scorso. Inoltre, prima volta assoluta che Sansone, Mancosu e Acquafresca hanno giocato tutti e tre insieme nello stesso momento.

Numeri della partita – Il dato del possesso palla rivela equilibrio, con il Bologna leggermente meglio dello Spezia per 51 a 49 per cento, un nonnulla. Non c’è troppa differenza nemmeno per i palloni giocati, 541 a 506 per i rossoblù, così come nei passaggi riusciti, dove i padroni di casa hanno la meglio di 3 punti percentuali scarsi (61,3 a 58,7). Dal punto di vista della pericolosità, il Bologna è stato più incisivo dello Spezia con il 35,7% contro il quasi 33%, ma gli ospiti hanno attaccato meglio la porta di 2 punti percentuali in più dei felsinei. Sono state 16 le conclusioni tentate dal Bologna (5 in porta) contro le 12 dello Spezia (3 in porta), mentre i gli ospiti sono stati leggermente più fallosi con 14 falli a 10, nonostante il Bologna abbia rimediato 2 ammoniti (Matuzalem e Ferrrari) e lo Spezia uno solo (Situm).

Record individuali – Il migliore in campo, numericamente parlando fra recuperi e passaggi si è rivelato Adam Masina. Il difensore mancino è colui che ha recuperato con distacco il maggior numero di palloni (30) e anche quello che ha completato con successo il maggior numero di passaggi (50). Nei recuperi, si distinguono anche il compagno Ferrari con 23, mentre a 21 si piazzano Ceccarelli e lo spezzino De Col. Per quanto riguarda i passaggi, dietro Masina si distingue Maietta con 46 appoggi eseguiti, uno in più di Ferrari, mentre Matuzalem (solitamente in testa a questa voce), ne ha completati 41. Infine, Sansone è colui che ha tirato di più con 5 tentativi, seguito dagli spezzini Catellani e Situm entrambi con 3 tiri provati.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *