Post partita, le statistiche di Pescara-Bologna


Il Bologna ha subito il maggior possesso palla collettivo ed individuale del Pescara, ciononostante ha tirato maggiormente in porta. Partita corretta, solo 3 ammoniti di cui 2 negli ultimi 2 minuti

– di Massimo Righi – 

Maietta è stato fra i migliori rossoblù, stoico nel restare in campo nonostante le condizioni fisiche precarie

Maietta è stato fra i migliori rossoblù, stoico nel restare in campo nonostante le condizioni fisiche precarie

Il Bologna che ha pareggiato a Pescara, ha ritrovato parte di quei titolari che iniziarono la stagione. Esclusi infatti Da Costa, Oikonomou e gli attaccanti Sansone e Mancosu, il Bologna di ieri era tale e quale a quello di inizio campionato. Rispetto alla formazione che si impose a Pescara il 12 settembre scorso, nel girone d’andata, in campo i rossoblù avevano sette undicesimi della formazione che ha pareggiato nell’andata della finale playoff. Allora c’erano Coppola, Paez, Acquafresca e Cacia in campo. Il Bologna non pareggiava 0-0 fuori casa dal 21 marzo scorso, quando impattò a reti bianche a Trapani e non andava a segno dallo 0-0 interno con lo Spezia del 18 aprile.

Numeri della partita – Il Pescara ha tenuto palla per il 55% del tempo rispetto al 45% del Bologna, giocando 625 palloni contro i soli 500 dei rossoblù. Gli appoggi riusciti dagli abruzzesi sono stati poco più del 65% contro il 56% degli ospiti che complessivamente hanno giocato in ripartenza sulle azioni dei padroni di casa. Il Bologna ha però tirato più  del Pescara con 14 tentativi, di cui 3 in porta, contro i 9 dei padroni di casa, di cui 2 nello specchio. Nel computo dei falli si registra un sostanziale equilibrio, con i felsinei che hanno commesso solo due falli in più dei bianca Zauri,  17 a 19, guadagnando 2 cartellini gialli a 1: Morleo e Sansone oltre a Pucino. Questi ultimi due sono stati ammoniti nel recupero del secondo tempo.

Record individuali – I migliori a recuperare la palla sono stati i bolognesi Maietta e Buchel, rispettivamente con 27 e 22 recuperi. Il primo pescarese è Fornasier con 20. Per quanto riguarda i passaggi riusciti dei singoli, il Pescara vanta i primi 5 uomini della partita, il migliore dei quali è stato Zampano con 60 appoggi riusciti seguito dai compagni Rossi 47, Brugman e Memushaj 46 e Fornasier con 39. Dopodiché troviamo il primo rossoblù, ovvero Mimmo Maietta con 36. I due migliori tiratori della partita sono invece stati Laribi e Mancosu con 6 e 4 conclusioni tentate, primi con distacco su tutti gli altri.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *