Preliminari Europa League: Inter travolgente, stecca il Torino


Nei preliminari di Europa League l’Inter abbatte per 3-0 lo Stjarnan mentre invece il Torino non va oltre lo 0-0 in casa dello Spalato

di Marco Vigarani

Esultanza di gruppo dell'Inter

3-0 facile dell’Inter in trasferta in Finlandia

Ha un sapore agrodolce l’esordio in Europa League per le due squadre italiane impegnate nei preliminari che daranno la possibilità di accesso alla fase a gironi. Mercoledì infatti l’Inter si è sbarazzata senza problemi degli islandesi dello Stjarnan, noti più per le curiose esultanze che per le qualità sul campo. Alla prima esperienza nelle competizioni europee, la squadra di Garðabær è stata surclassata dagli uomini di Mazzarri che hanno dominato l’incontro chiudendo in anticipo il discorso qualificazione: a segno nel rotondo 0-3 l’attaccante Icardi insieme a Dodo e D’Ambrosio. Tutto rimandato invece alla gara di ritorno per il Torino che ieri in Croazia non è riuscito ad andare oltre lo 0-0 nella gara contro lo Spalato nonostante alcune buone occasioni capitate sui piedi di Barreto, Larrondo e del nuovo arrivato Quagliarella che è entrato in campo solo nella ripresa. Alla fine i portieri Padelli e Vukovic sono risultati i migliori in campo per entrambe le formazioni e la qualificazione sarà assegnata nella gara dell’Olimpico di giovedì prossimo.

Marcus Berg, attaccante del Panathinaikos

Marcus Berg, attaccante del Panathinaikos, autore di quattro gol

Nel ricco programma dei playoff di Europa League sono state tante le squadre favorite che hanno rispettato il pronostico aggiudicandosi il match di andata: su tutte il Villarreal che ha vinto 3-0 in casa dell’Astana ed il Panathinaikos che ha battuto in terra ellenica il Midtjylland grazie ad un poker dell’attaccante svedese Marcus Berg. Esordio con vittoria anche per gli inglesi del Tottenham con un buon 1-2 sull’AEL Limassol e per i tedeschi del Mönchengladbach che, non senza fatica, superano 3-2 il Sarajevo. Notevole delusione invece per il Lione che cede addirittura in casa per 1-2 contro i rumeni dell’Astra. Non brillano certamente neanche i tre club che rappresentano la Eredivisie (Feyenoord, PSV e Twente) che collezionano due pareggi e una vittoria con appena due reti segnate complessivamente. Maggiori soddisfazioni invece per le squadre svizzere impegnate nella competizione che portano a casa due vittorie per 3-1 (quella dello Zurigo illuminata dalla tripletta di Chermiti) ed una sola sconfitta con il Grasshopper che cede in casa ai belgi del Brugge.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *