Qui Casteldebole: con la Lazio si torna al 4-3-3


Doppia seduta per i ragazzi di Donadoni, nel primo giorno in rossoblù per Floccari. Con la Lazio si tornerà all’antico, beneficiando del rientro di Mounier dalla squalifica. Mancosu al Carpi, in entrata si attendono novità

– di Luigi Polce –

Primo giorno in rossoblù per Sergio Floccari (ph. Bolognafc)

Primo giorno in rossoblù per Sergio Floccari, pronto a sfidare la sua ex Lazio (ph. Bolognafc)

Doppia seduta di allenamento per il Bologna, che ha ripreso i lavori in vista della sfida alla Lazio in quello che è stato il Floccari-Day. Tantissima la curiosità attorno al bomber (presentazione domani alle 13:30) proveniente dal Sassuolo, che ha scelto il numero 99 ed è apparso subito tonico e pimpante, rendendosi anche disponibile per le diverse foto che i tifosi rossoblù gli hanno chiesto alla fine della seduta pomeridiana. Tornando al lavoro sul campo, in mattinata Donadoni ha fatto svolgere ai suoi un lavoro più improntato alla parte fisica e tattica, con Rizzo (out nel pomeriggio) che nel frattempo ha svolto una corsetta in solitaria con indosso però le scarpe da calcio, sintomo che il rientro non è poi così lontano. Nel pomeriggio invece, esercitazioni e allunghi finali per il gruppo, seduta dalla quale è emersa una quasi-certezza: il Bologna con la Lazio tornerà al 4-3-3.

Donadoni durante l'allenamento odierno, in attesa di ulteriori rinforzi sul mercato (ph. Bolognafc)

Donadoni durante l’allenamento odierno, in attesa di ulteriori rinforzi sul mercato (ph. Bolognafc)

Osservando infatti come Donadoni ha schierato i venti a sua disposizione (assenti Rizzo, Brienza, Ceccarelli, Morleo, Krafth e Gastaldello, avvistato mentre si dirigeva verso l’Isokinetic per un lavoro personalizzato), restano pochi dubbi sul fatto che il tecnico ex Parma possa tornare all’usato sicuro già da domenica per la sfida alla Lazio. Da una parte, con le casacche c’erano Rossettini, Ferrari, Zuculini e uno dei due componenti della Primavera aggregati alla rosa, in difesa; Taider, Diawara e Pulgar in mediana, con Mounier e Acquafresca ai lati di Floccari. Dall’altra parte, senza le casacche, Oikonomou e l’altro Primavera in mezzo alla difesa con Mbaye e Masina esterni; Donsah, Crisetig e Brighi linea di centrocampo; Destro in attacco, supportato da Falco e Giaccherini. Carte mischiate dunque, ma modulo che dovrebbe essere pressochè una certezza.

Capitolo mercato. Il Bologna ha ufficializzato la cessione di Matteo Mancosu al Carpi, con una nota sul proprio sito ufficiale: “Il Bologna Fc 1909 comunica di avere ceduto il diritto alle prestazioni sportive dell’attaccante Matteo Mancosu al Carpi FC a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2016 con opzione per l’acquisizione definitiva a favore del Carpi e obbligo in caso di permanenza dei biancorossi in Serie A”. Filippo Falco ha richieste dalla serie B, Novara in primis, ma per il momento non ci sono novità. Per quanto riguarda invece i possibili nuovi arrivi, si attende solo l’ok dal Napoli per l’esterno Zuniga, mentre prende sempre più corpo l’ipotesi di un ritorno sotto le Due Torri di Gaston Ramirez.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *