Rafa, che pasticcio! Real a rischio squalifica in Coppa del Re


L’ex allenatore schiera dal 1′ Cheryshev, che però era squalificato, e adesso rischia l’esclusione dalla Coppa del Re

– di Luigi Polce –

Non è proprio un bel periodo per Rafa Benitez. L’ex tecnico del Napoli, attualmente sulla panchina del Real Madrid, è al centro delle critiche per il lavoro svolto sin qui con i blancos. In Champions gli ottavi sono già realtà, ma in campionato le cose non vanno altrettanto bene: Cristiano Ronaldo e soci sono terzi, a –6 dal Barcellona che poco più di dieci giorni fa ha umiliato il Bernabeu con un netto 4-0 nel sentitissimo Clasico, con la panchina di Benitez che quella notte ha traballato e non poco. Florentino Perez ha deciso di confermarlo, ma ieri Rafa ne ha combinata un’altra.

Cheryschev, in gol contro il Cadice, era squalificato: il Real rischia l'esclusione dalla Coppa (ph. sportmediaset)

Cheryshev, in gol contro il Cadice, era squalificato: il Real rischia l’esclusione dalla Coppa (ph. sportmediaset)

Nel match tra il suo Real e il Cadice (formazione di Segunda Division B) di Coppa del Re ha infatti schierato Denis Cheryshev dal primo minuto, con il numero 21 che è andato anche in gol dopo soli 3′. Scelta azzeccata, direte voi. Non proprio, visto che sul ragazzo pendeva una squalifica risalente alla passata stagione, che rischia seriamente di estromettere il Real dalla corsa alla coppa nazionale. La notizia infatti, si è sparsa velocemente all’interno dello stadio, con i tifosi di casa del Cadice che hanno iniziato ad intonare cori di scherno nei confronti delle Merengues e di Benitez, che non è nuovo a questi pasticci (gli era successa una cosa simile il 19/10/2001 al Valencia, contro il Novelda: in quel caso, fu eliminato dalla Coppa del Re).

La partita finirà 3-1 per il Real, con una doppietta di Isco e il gol della bandiera di Marquez che rischiano comunque di risultare assolutamente inutili. Il Cadice ha già affidato la pratica ai suoi legali, e ha tempo fino alle 14 per presentare il ricorso e prendersi dunque la vittoria a tavolino per 3-0, come da regolamento. Chissà stavolta come la prenderà Florentino Perez…

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *