Rafa Nadal principe di Montecarlo: prima vittoria nella finale tutta spagnola


Tutto facile per il maiorchino in finale contro la rivelazione del torneo, il connazionale Albert Ramos Vinolas, battuto in due set con il punteggio di 6-1 6-4

– di Giuseppe Cambria –

Rafa Nadal vince la “decima” a Montecarlo (ph Zimbio.com)

Quando Roger Federer non c’è tutti gli altri provano a ballare. Per rivedere lo svizzero in campo se ne parla per Roland Garros o addirittura  per Wimbledon. Intanto ringrazia, e ne approfitta, Rafael Nadal che, in assenza del “gatto”, domina il masters 1000 di Montecarlo, torneo partito nei giorni pasquali. Tutti quelli che stanno avanti in classifica, ma che in pratica, per adesso, stanno dietro (sotto l’ aspetto fisico e tecnico), hanno avuto una buona possibilità per ottenere punti utili, ma non hanno avuto la bravura di sfruttare il momento. L’unico a rispettare le attese e a proseguire l’ottimo stato di forma visto fino a ora, ma che non ha portato trofei in bacheca, è stato appunto lo spagnolo, che ha ottenuto l’accesso in finale dopo la semifinale giocata contro il belga David Goffin. Per questa volta in finale non si è trovato di fronte il rivale svizzero, diventato una bestia nera in questo 2017, dopo le sconfitte in finale al Miami Open e all’Australian Open. Dall’altra parte del campo si è presentata invece la rivelazione del torneo, lo spagnolo Albert Ramos Vinolas, classe 1988 e da adesso numero 19 del mondo, che con il suo temibile mancino ha fatto fuori, durante questa settimana: Andy Murray  – che si sta rivelando a tutti gli effetti il peggior numero 1 della storia-  al terzo turno; Marian Cilic ai quarti e Lucas Pouille in semifinale. La sorpresa del torneo però non è riuscito a rovesciare i pronostici, lasciando la strada spianata allo spagnolo di Maiorca.

La decima – Per Nadal è il decimo titolo conquistato sulla terra rossa di Montecarlo. Il primo risale al 2003. Il match sembra seguire una marcia ben precisa in una sola ora e 17 minuti. Il mancino di Vinolas non mette in pericolo nemmeno per un secondo il connazionale che risponde con aggressività da ogni parte del campo. Il primo set si chiude con un 6-1 predominante da parte di Nadal, perfetto al servizio. Nel secondo set il copione non cambia più di tanto. Il servizio di Rafa continua a essere una certezza. Al quinto game arriva il primo break, al secondo tentativo,. Il secondo break, quello decisivo, arriva nell’ ultimo game della partita, nel quale Vinolas cerca di sopravvivere al predominio dell’avversario annullando due match point. Al terzo match point, Rafa Nadal chiude con uno dei suoi rovesci e chiude i giochi con il punteggio finale di 6-1 6-3. Il maiorchino trova così il primo successo dell’anno nella sua terra rossa e in un campo amico, nel quale, per fortuna, non si è trovato di fronte il nemico svizzero guastafeste.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *