Ranking UEFA: l’Italia mette nel mirino l’Inghilterra


Con tre squadre nelle semifinali europee, l’Italia si prepara a dare la scalata al podio del ranking UEFA. Da luglio si potrà provare a riprendere l’Inghilterra riacquisendo il quarto posto Champions

– di Marco Vigarani –

L'Italia può puntare di nuovo al quarto posto Champions (ph. UEFA)

L’Italia può puntare di nuovo al quarto posto Champions (ph. UEFA)

È possibile che il calcio italiano sia pronto a rinascere? Si tratta di un’affermazione decisamente prematura soprattutto alla luce degli svariati problemi che affliggono un movimento rimasto sotto tanti aspetti indietro di decenni e che soprattutto non riesce a dare fiducia e futuro ai propri giovani. Guardando però i risultati in ambito internazionale, le formazioni tricolori stanno sicuramente superando le aspettative di inizio stagione lanciando una scalata nel ranking UEFA che potrebbe dare i suoi frutti già a partire dalla prossima stagione. Fino a pochi mesi fa infatti c’era la concreta possibilità che l’Italia potesse perdere anche il terzo posto per la qualificazione alla Champions League mentre da oggi si può pensare di rientrare nelle tre nazioni di vertice e riacquisire addirittura il quarto diritto di partecipazione. Detto che l’impresa della Juventus contro il Real Madrid appare almeno improbabile, restano comunque Napoli e Fiorentina a cercare di difendere l’onore azzurro in Europa League con concrete possibilità per entrambe di approdo alla finale di Varsavia.

Non si parla però soltanto di gloria effimera visto che l’eventuale vittoria finale nella seconda competizione continentale consentirebbe di portare una quarta squadra italiana in Champions League già dalla prossima stagione e, qualora la stessa formazione si qualificasse oltre il sesto posto in Serie A, allora i club italiani ad accedere ad una coppa europea diventerebbero complessivamente sette. L’obiettivo vero però è quello di ottenere stabilmente il quarto posto in Champions League e per raggiungerlo bisogna scalare un gradino nel ranking UEFA che attualmente vede l’Italia quarta alle spalle di Spagna, Inghilterra e Germania. La classifica però è stilta su base quinquiennale e perciò dal prossimo luglio vedrà i britannici crollare all’ultimo gradino del podio a distanza ragionevole e magari ulteriormente limata nel frattempo dalle auspicabili buone prove di Juventus, Fiorentina e Napoli nelle prossime sfide continentali. A quel punto la stagione 2015/2016 diventerebbe un crocevia fondamentale per il movimento calcistico tricolore.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *