Ray ancora out, Virtus sul mercato?


Nuovo infortunio per Allan Ray che costringe la Virtus a guardarsi ancora attorno sul mercato. Serve un comunitario o un americano già vistato: idea Roberts da Siena

– di Marco Vigarani –

Un grande Ray non basta alla Virtus (ph. Virtus)

Almeno altre due settimane di stop per Allan Ray (ph. Virtus)

La stagione nera della Virtus sta assumendo toni sempre più drammatici. La notizia del nuovo infortunio di Allan Ray infatti ha trafitto al cuore i tifosi bianconeri che stavano gustando la possibilità di rivedere in campo con continuità e profitto il loro capitano, trascinatore e uomo simbolo. Dopo un’assenza lunghissima per l’infortunio al menisco però l’ex Villanova ha interrotto l’allenamento di giovedì pomeriggio per un fastidio al ginocchio sinistro ovvero quello sano. La risonanza magnetica ha evidenziato una lesione del collaterale mediale che comporterà uno stop sicuro di almeno due settimane ma anche una diagnosi ancora tutta da definire in attesa di rivalutare le condizioni del ginocchio nei prossimi giorni. Si tratta di un colpo durissimo ad una stagione già disastrosa che vede la Virtus annaspare sul fondo della classifica dopo che il piano stagionale previsto da coach Valli (forte asse Ray-Pittman) era già stato distrutto dal lungo stop del capitano reso allungato ulteriormente da una diagnosi poco tempestiva e da una gestione non ineccepibile del primo infortunio. Questo turno di sosta dovuto alla Coppa Italia doveva servire proprio per riportare Ray allo stesso livello dei compagni inserendolo nuovamente nei meccanismi bianconeri ed ora la società bolognese non può permettersi di perdere ulteriore tempo per non rischiare seriamente la retrocessione. Oltre al danno la beffa visto che Courtney Fells è stato tagliato pochi giorni fa e si trova già in Turchia per finire la stagione con il Trabzonspor. Ecco allora che la dirigenza, già alle prese con la necessità di completare il budget stagionale, dovrà mettersi a caccia di un nuovo atleta per completare il roster senza aspettare il ritorno indefinito di Ray. Nella impossibilità di cambiare formula per non generare nuove ingenti spese ad un club che non può permetterselo, le strade sono soltanto due: un comunitario oppure un americano già vistato. Nel primo caso non c’è praticamente scelta ed i prezzi sono tendenzialmente molto alti mentre la seconda via potrebbe offrire una soluzione dalla A2. Si tratta di Chris Roberts di Siena, club che attraversa però un momento molto difficile dal punto di vista economico. Ecco allora che il pagamento del buyout del contratto dell’americano sarebbe utile ai toscani per finire la stagione e doterebbe la Virtus di un atleta dalle ottime cifre che viaggia a 16.5 punti, 4.8 rimbalzi e 3.2 assist di media a partita. Molto più difficile tornare sulle tracce di Ian Miller di Torino che era stato proposto mesi fa per uno scambio con Pendarvis Williams poi naufragato per l’infortunio del bianconero ma dal club piemontese è in uscita anche Andre Dawkins, un profilo che però non sposterebbe gli equilibri.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *