Real e Ronaldo i più ricchi, l’Italia dipende dalla tv


L’analisi annuale di Forbes sulla ricchezza nel calcio premia Real Madrid e Cristiano Ronaldo come i più ricchi. I club italiani dipendono in gran parte dai diritti tv

– di Marco Vigarani –

La rivista Forbes ha pubblicato ieri i dati relativi alla ricchezza nel mondo del calcio confermando una serie di dati non sconvolgenti ma comunque importanti. Il club più ricco al mondo è il Real Madrid che con i suoi 3,65 miliardi di dollari supera di poco il Barcellona (3,56) mentre anche lo United, nonostante l’annata difficile, si colloca nelle posizioni di vertice superando a sua volta i 3 miliardi. Sopra quota 2 troviamo quindi Bayern ed Arsenal ma per incontrare la prima squadra italiana dobbiamo scivolare fino al nono posto occupato dalla Juventus con 1,3 miliardi mentre altre tre connazionali si piazzano nella Top 20: Milan dodicesimo, Roma diciottesima e Napoli diciannovesimo con un decimo del patrimonio del Real. Si conferma il dominio della Premier League con otto club nei primi venti ma anche la strettissima dipendenza delle società italiane dagli introiti derivanti dai diritti televisivi. Come ben evidenziato nel grafico qui riportato, l’incasso del comparto broadcasting occupa una fetta superiore al 50% degli introiti per Juventus, Inter, Roma e Napoli: l’unica differenza è data dal Milan che sviluppa ancora un buon apparato commerciale collocandosi stranamente al primo posto in assoluto per il costo degli abbonamenti.

La grafica dei 20 club più ricchi del mondo (ph. Forbes)

La grafica dei 20 club più ricchi del mondo (ph. Forbes)

In perenne lotta ormai da diversi anni per il titolo di giocatore più forte del mondo, Cristiano Ronaldo e Lionel Messi inevitabilmente si contendono anche la palma del più ricco anche se la classifica sovverte a sorpresa quanto emerge dal palmares dei due campioni. Nonostante i cinque Palloni d’Oro infatti l’argentino si ferma a quota 77 milioni di dollari mentre invece il lusitano arriva addirittura a 82 dominando anche nei ricavi relativi all’intera carriera (481 milioni conto 394), dato che però si basa anche sull’età differente dei due contendenti visto che Ronaldo ha due anni in più. Si apre però una voragine clamorosa alle loro spalle per arrivare all’ultimo gradino del podio occupato da Zlatan Ibrahimovic con i suoi 37 milioni annui che gli consentono di superare di un soffio Neymar. Nei primi venti calciatori più ricchi del mondo significativamente non troviamo nè italiani nè rappresentanti della Serie A ma c’è invece l’olandese Van Persie che è emigrato in Turchia: ecco un’altra prova del fatto che ormai i grandi campioni non scelgono più il nostro calcio come meta privilegiata.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *