Rio 2016: Di Francisca d’argento, bronzo per la coppia Abagnale-Di Costanzo


Settima giornata di Rio 2016 e l’Italia conquista altre due medaglie. Argento con il fioretto per Elisa Di Francisca e bronzo per la coppia Abagnale-Costanzo nel canottaggio. Spettacolo puro nella finale All Around dove la statunitense Simone Biles conquista l’oro con un punteggio stratosferico. Nel basket grande prova dell’Australia che solo nel finale si arrende alle stelle del Team USA

di Francesco Ferrari

Medaglia d'argento nel fioretto per Elisa Di Francisca

Medaglia d’argento nel fioretto per Elisa Di Francisca

L’Italia porta a casa altre due medaglie in questa settima giornata delle Olimpiadi di Rio 2016. La prima arriva nella notte ed è l’argento nel fioretto di Elisa Di Francisca.  Secondo posto un po’ amaro per la Di Francisca che si arrende alla russa Deriglazova dopo una rimonta mozzafiato, interrotta dalla stoccata vincente della russa che fissa la gara sul 12-11. Così il fioretto azzurro passa lo scettro olimpico dopo ben 20 anni di dominio: dalla Trillini fino proprio alla Di Francisca a Londra, purtroppo l’atleta non è riuscita  a difendere il titolo. Bel gesto dell’atleta azzurra che si presenta sul podio sventolando la bandiera dell’Unione Europea contro il terrorismo. Nel pomeriggio grande delusione per Petra Zublasing, arrivata in finale con il miglior punteggio, manca il podio e termina al quarto posto nella specialità carabina 50 mt. Medaglia di bronzo nel canottaggio, specialità 2 senza, grazie alla coppia Abagnale-Di Costanzo. Piccola impresa dei due canoisti se si considera che la coppia lavora insieme solamente da un mese. In semifinale di canoa K1 l’azzurra Stefanie Horn si qualifica per la finale con l’ottavo tempo. Finisce agli ottavi l’avventura olimpica del tennista Fabio Fognini, eliminato dallo scozzese Myrray per 6-1, 2-6, 6-3. Eliminate anche la coppia Errani-Vinci nel doppio, le azzurre si arrendono alle ceche  Safarova-Strycova per 4-6, 6-4, 6-4. In serata grande spettacolo con la finale All Around, dominata dalle americane Simone Biles e Alexandra Raisman. Le statunitensi totalizzano entrambe oltre i 60 punti di valutazione complessiva, la Bailes addirittura totalizza un incredibile 62.198, destinato alla storia. Le azzurre Ferlito e Ferrari terminano rispettivamente 12^ e 16^.

Impossibile non menzionare in questa giornata olimpica la sfida cestistica tra Australia e Stati Uniti. Gli Aussie creano più che un grattacapo ad Anthony e soci ma alla fine devono arrendersi proprio alle triple del miglior marcatore di sempre del Team USA, vero trascinatore dell’ultimo quarto. Finisce 98-88 ma l’Australia aveva chiuso in vantaggio il 2° quarto 54-49, trascinata dall’ex Virtus Bologna David Andersen, dal sempre presente Bogut, un vero osso duro sotto canestro, anche per uno come Durant e soprattutto dall’immarcabile Mills, point guard dei San Antonio Spurs. Poi si svegliano le stelle NBA, specialmente Carmelo Anthony e solo nel finale di gara si spegne il sogno degli australiani che escono però dal campo sotto gli applausi scroscianti del pubblico di Rio.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *