Rissa e sfottò, New York scopre il derby


Nel terzo derby di New York in MLS si sono verificati scontri fuori dallo stadio ed è stato esposto uno striscione contro Pirlo e Lampard

– di Marco Vigarani – 

Scontri a New York prjma del derby tra City e Red Bull (ph. YouTube)

Scontri a New York prjma del derby tra City e Red Bull (ph. YouTube)

Verrebbe facilmente da dire che tutto il mondo sia paese e che il clima di un derby possa risvegliare gli istinti primordiali anche in un popolo di acerba cultura calcistica come quello statunitense. Per la terza volta nella storia infatti è andato in scena il derby di New York tra il City ed il Red Bull e l’ambiente si è decisamente surriscaldato già nel prepartita anche senza raggiungere gli eccessi a cui siamo abituati alle nostre latitudini. Davanti al bar “Bello’s” si sono incontrati due gruppi di tifosi di opposte fazioni e si è scatenata una rissa a suon di pugni ma anche con l’ausilio di qualche oggetto contundente trovato sul posto come il menù dello stesso locale. Le ostilità sono durate pochi minuti prima di essere risolte da una volante della polizia, ma un giornalista presente ha ripreso la scena con lo smartphone caricando il video online e scatenando l’indignazione di tanti sportivi statunitensi.

Striscione di sfottò contro Pirlo e Lampard  (ph. ScoopNest)

Striscione di sfottò contro Pirlo e Lampard (ph. ScoopNest)

La seconda fase dell’europeizzazione del derby di New York è avvenuta poi all’interno dello stadio quando i tifosi dei Red Bull hanno esposto un grande striscione di sfottò nei confronti di Andrea Pirlo e Frank Lampard, stelle del City ritratte gobbe su un bastone da passeggio sotto la scritta “City Retirement Home“. I due veterani (rispettivamente 36 e 37 anni) accusati di essere pronti per la casa di riposo ad onor del vero sul campo non hanno risposto alla critica con una prestazione memorabile apparendo decisamente svagati e costando probabilmente al City l’ennesimo risultato negativo nel derby. Per la cronaca infatti sono stati i Red Bull ad avere la meglio anche grazie ad un gol di un altro ex atleta proveniente dall’Europa: il centrocampista Felipe Martins scartato dal Padova nel 2009 per un leggero difetto cardiaco.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *