Rizzoli porta l’Italia e Bologna sul tetto del mondo


Rizzoli batte la concorrenza di Eriksson, Webb e Proença porta i colori azzurri in finale al Maracanã e riceve i complimenti di Renzi. Orafi italiani decorano la Coppa del Mondo

di Francesco Ferrari

Rizzoli, Faverani e Stefani designati per arbitarre la finale della Coppa del Mondo (ph aia-figc.it)

Rizzoli, Faverani e Stefani designati per arbitarre la finale della Coppa del Mondo (ph aia-figc.it)

Magra consolazione per alcuni, grande orgoglio per altri. L’arbitro Nicola Rizzoli, 43 anni, della sezione Aia di Bologna è stato designato per arbitrare la finale tra Germania e Argentina al Maracanã. E’ il terzo italiano a raggiungere questo traguardo, prima di lui Gonella che nel 1978 ha diretto Argentina – Olanda e il più recente Collina che nel 2002 ha arbitrato Brasile – Germania. Rizzoli batte quindi la concorrenza di Eriksson (Svezia), Webb (Inghilterra) e Proença (Portogallo) e con i suoi assistenti Faverani e Stefani si è aggiudicato questo importante palcoscenico nonostante un debutto non privo di errori: durante Spagna – Olanda terminata 1-5 fischia un rigore sul punteggio di 0-0 molto generoso a favore di Diego Costa e successivamente non vede una netta carica di Van Persie su Casillas in occasione del terzo gol olandese, dirigerà poi altre due volte, sempre l’Argentina, senza più sbavature e gestendo sempre benissimo ogni situazione. Una bella soddisfazione quindi, quasi una rivincita per un settore che in Italia non sta vivendo di certo un grande momento ma che punta al rilancio con Domenico Messina, nuovo designatore della serie A e Stefano Farina incaricato a dirigere i fischietti di serie B. In serata è arrivata anche una chiamata del Presidente del Consiglio Renzi che si è complimentato con il fischietto italiano e i suoi collaboratori.

“Preferirei che al Maracanã ci arrivino gli azzurri” aveva dichiarato Rizzoli prima di partire per il Brasile, purtroppo è andata come tutti sappiamo, ma siamo comunque orgogliosi che un italiano potrà dirigere questa finale. Non è tutto, forse in pochi sanno che la Coppa del Mondo è decorata a mano da orafi italiani. Possiamo quindi dire che una piccola parte di Italia sarà presente in questa finale, certo speriamo tutti prestissimo di rivedere anche le maglie azzurre oltre che avere queste soddisfazioni extra-sportive.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *