Roma davvero magica: Barcellona ko e semifinale! Avanti anche il Liverpool


Con un pazzesco 3-0 all’Olimpico la Roma elimina il Barcellona dalla Champions League ed entra in semifinale. Fuori anche il City di Guardiola per mano del Liverpool

– di Marco Vigarani –

Avevate scommesso su Barcellona o Manchester City come futuri campioni della Champions League? Se non avete già stracciato le ricevute potete tranquillamente farlo. La notte di ieri ha eliminato dalla corsa al massimo trofeo continentale due delle più serie candidate, club nati per vincere che invece ora dovranno ripiegare sui rispettivi campionati e masticare amaro fino alla prossima estate.

Manolas pazzo di gioia per il gol del 3-0 che qualifica la Roma (ph. Zimbio)

La grande esclusa a sorpresa è il Barcellona che, nonostante il 4-1 dell’andata, è riuscito nell’impresa di farsi sbattere fuori da una Roma bella da impazzire ma teoricamente inferiore. I ragazzi di Di Francesco però hanno dimostrato quanto cuore, voglia e mentalità possano sovvertire anche i pronostici più chiusi: la notte di festa vissuta dalla Capitale è testimonianza di quanto il calcio possa ancora regalare emozioni incredibili. Proprio il tecnico ex Sassuolo ha giocato d’astuzia e di coraggio scegliendo la difesa a tre per prendersi la superiorità numerica a centrocampo rischiando qualcosa sugli esterni ed è stato premiato già al 6′ dalla rete di Dzeko. Vento in poppa per la Roma e primi timori per il Barcellona che inizia a subire colpi a ripetizione per poi capitolare nuovamente ad inizio ripresa, trafitto dal rigore di De Rossi per fallo di Pique su Nainggolan. L’aria si fa elettrica, l’odore dell’impresa storica sempre più intenso e all’82’ l’incornata vincente di Manolas regala un sogno a tutto l’Olimpico ma anche a tutta l’Italia sportiva. I blaugrana del fantasma Messi sono fuori, la Roma del primo anno senza Totti è nelle migliori quattro d’Europa e adesso? “Perché non credere di arrivare in finale a Kiev?” lo dice Di Francesco, perchè non credergli?

Ancora Salah in rete: è l’egiziano a trascinare il Liverpool anche in Champions League (ph. Zimbio)

Se l’eliminazione è stata una vera doccia gelata per il Barcellona, il Manchester City era stato ampiamente avvisato dal risultato della gara d’andata. Gli uomini di Guardiola però non sono riusciti a ribaltare la sconfitta nonostante il gol quasi immediato di Gabriel Jesus ed il Liverpool entra a sorpresa tra le semifinaliste di Champions League. I Reds di Klopp sono stati perfetti a non farsi intimorire dalla formazione spregiudicata dei padroni di casa e dal gol subito, hanno resistito strenuamente per tutto il primo tempo e nella ripresa hanno approfittato dell’inevitabile calo fisico e mentale del City. Il pareggio è arrivato ovviamente ad opera dell’ex romanista Salah, mattatore assoluto della stagione del Liverpool, mentre invece la rete del successo è stata siglata da Firmino. In mezzo a tutto questo anche una rete annullata al City che ha fatto impazzire Guardiola tanto da farsi espellere. Ecco la sua spiegazione: “Ho solo detto all’arbitro che il gol di Sanè era buono e per questo mi ha espulso. All’arbitro Lahoz piace essere diverso, gli piace essere speciale. Quando tutti vedono una cosa, lui vede l’opposto“. Certamente però Guardiola potrà vedere il resto della Champions League soltanto attraverso la tv.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *